Più Leone per Del Vecchio e Caltagirone

Complici i prezzi determinati dai ribassi dei mercati, continua lo shopping sui titoli Generali da parte degli imprenditori Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio. Dopo gli acquisti effettuati tra il 15 e il 16 ottobre, il patron di Luxottica e l’immobiliarista ed editore romano hanno messo in portafoglio altre azioni del Leone, comprate sul mercato tra il 16 e il 17 ottobre. Del Vecchio, attraverso Delfin, ha acquistato 697 mila azioni, pari a circa lo 0,044% del capitale. Il gruppo Caltagirone ne ha rilevate 710 mila, che corrispondono allo 0,045% Del Vecchio si è portato così intorno al 3,4%, mentre Caltagirone ha superato il 4,4%.

Le manovre all’interno dell’azionariato di Generali, che il 21 novembre presenterà a Milano il nuovo piano industriale, si stanno intensificando anche in vista della scadenza del prossimo aprile, quando l’assemblea dovrà rinnovare l’intero cda. In ballo c’è almeno un cambio al vertice, quello alla presidenza. Salvo modifiche dello statuto, che al momento non sono nell’aria, il mandato di Gabriele Galateri di Genola non potrà essere rinnovato, dato che l’attuale presidente avrà 72 anni, superando i 70 anni massimi previsti attualmente per la carica.
© Riproduzione riservata

Fonte: