Liquidazione fondo pensione

IL VOSTRO QUESITO

Avrei un quesito da porvi in merito alla liquidazione di un fondo pensione.
Il fondo è stato aperto da mio padre 30 anni fa ed ha bloccato i versamenti nel 2007 quando è andato in pensione, senza però richiederne il riscatto, quindi il capitale è ancora fermo (tra versamenti suoi liberi, TFR e contributi aziendali ha accumulato circa € 200.000,00).
Il 04/05 il contraente è venuto a mancare e ci siamo accorti che nel 2016 ha designato come unico beneficiario la moglie (che non è mia mamma).
Ora, la liquidazione come avviene? Il mio avvocato sostiene che:
1) rientra in successione in quanto il fondo è stato aperto molto prima del matrimonio e lui ha interrotto i versamenti praticamente qualche mese dopo essersi sposato (sposato a ottobre nel 2007, andato in pensione i primi mesi del 2008).
2) La designazione di un unico beneficiario non è da ritenersi valida perchè va ledere le quote di legittime mie, di mio fratello e di mia sorella (nessuno di loro è figlio di questa donna) visto che erano in comunione dei beni e lei prenderà già un 50% del conto corrente del de cuius.

Ovviamente l’avvocato di sua moglie sostiene l’esatto contrario.

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio L'Esperto Risponde"