IVASS: chiarimenti sulle modalità redazionali dei D.I.P.

A seguito della pubblicazione nel Supplemento Ordinario n. 42 alla Gazzetta Ufficiale n. 218 del 19 settembre 2018 del Regolamento n. 41 del 2 agosto 2018 e dei relativi allegati in carattere monocromatico (“nero”), è stato chiesto all’IVASS se i Documenti Informativi Precontrattuali per i prodotti assicurativi (in breve, “DIP”) possano essere predisposti con detta modalità redazionale anziché con il carattere policromo di cui si è avvalso l’Istituto nella elaborazione dei diversi modelli standardizzati di DIP (allegati da n. 1 a n. 6).

Ferma restando la possibilità, espressamente prevista dal Regolamento, di stampare o fotocopiare i DIP in bianco e nero, al fine di garantire, già dalla fase di prima applicazione, la massima comparabilità tra prodotti, l’Istituto raccomanda, anche ai fini di tutela del consumatore, che i citati DIP vengano redatti in modo da recare i colori indicati per le maschere introduttive; in particolare:

– DIP Vita e DIP aggiuntivo Vita: verde
– DIP aggiuntivo Multirischi: azzurro
– DIP aggiuntivo IBIP: rosso
– DIP aggiuntivo Danni: arancione
– DIP aggiuntivo RC Auto: viola

Analoghe indicazioni valgono per le icone che contraddistinguono visivamente ciascuna Sezione dei DIP e dei DIP aggiuntivi, i cui colori sono descritti nel Regolamento.

Qualora, invece, si vogliano adottare esattamente gli stessi colori delle maschere introduttive, ci si potrà avvalere del codice pantone di riferimento utilizzato dall’Istituto.

Fonte: IVASS