Generali fa shopping in Francia. Caltagirone sale al 4,1%

di Francesco Bertolino

Generali ha comprato un portafoglio immobiliare da 565 milioni di euro dalla catena francese di supermercati Casino. A rivelarlo il Financial Times che cita fonti vicine al dossier. L’annuncio della vendita era arrivato già lunedì, ma l’ad di Casino, Jean-Charles Naouri, aveva preferito non rivelare il nome dell’acquirente, genericamente individuato in «un grande investitore istituzionale». A comprare i 55 immobili occupati da supermercati Monoprix, si è appreso ieri, è stata Generali Real Estate che gestisce asset di un valore superiore ai 27 miliardi.
Il contratto è strutturato come una locazione finanziaria di ritorno: Casino venderà il portafoglio a Generali che, a sua volta, affitterà gli immobili alla catena di distribuzione francese. Per la locazione Casino pagherà 27 milioni all’anno, pari a un rendimento del 4,8%. In Francia Generali è già azionista all’8% di Marcialys, gruppo di investimento quotato a Parigi e anch’esso proprietario di immobili di Casino.

La cessione fa parte del piano di ristrutturazione annunciato a giugno da Naouri che intende dismettere attività non strategiche per 1,5 miliardi. Con il ricavato la catena francese conta di ridurre il peso del debito che a fine 2017 ammontava 4,1 miliardi. A causa delle difficoltà finanziarie, nel 2018 Casino ha perso un terzo del suo valore di mercato. La catena si trova nel bel mezzo di una bufera speculativa che l’ha resa una delle società più shortate d’Europa.
Intanto, sempre ieri, Francesco Gaetano Caltagirone , tramite la holding Fincal, ha comunicato di aver acquisito un altro 0,045% di Generali , salendo al 4,07% del capitale e rafforzando la posizione di secondo azionista del Leone dopo Mediobanca . A Piazza Affari il titolo ha guadagnato lo 0,8%. Infine, da segnalare che Sergio Schena è stato eletto agente dell’anno al termine del Global Agent Excellence Contest di Generali . (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf