Cattolica lancia nuova copertura contro terremoto e alluvione

Cattolica lancia una nuova garanzie contro terremoto e alluvione. Tutti gli assicurati Cattolica&Casa, Cattolica&Impresa e tutti i nuovi clienti Cattolica potranno ora estendere la propria copertura assicurativa anche ai rischi catastrofali.

Le conseguenze economiche di eventi come terremoti e alluvioni, che purtroppo non di rado colpiscono il nostro paese, sono considerevoli sia per le aziende ed il sistema economico italiano sia per i singoli nuclei familiari ma, nonostante questo quadro, c’è una bassissima penetrazione di prodotti assicurativi catastrofali: oggi solo circa il 40% del totale delle imprese e il 2,5% delle abitazioni private è assicurato contro il terremoto, 1 casa su 50.

In particolare, come riportato da ISPRA, il 91% dei comuni italiani è a rischio per frane e/o alluvioni e il 16,6% del territorio nazionale è classificato ad alto rischio. Sono 1,28 milioni gli abitanti a rischio frane e oltre 6 milioni quelli a rischio alluvioni. Si deve a questo l’intervento dello Stato che, per favorire la diffusione delle coperture assicurative, dal 2018 ha previsto la detraibilità fiscale del 19% sui premi delle polizze catastrofali sottoscritte da persone fisiche.

Consapevole della necessità di promuovere le coperture catastrofali nel nostro Paese, Cattolica Assicurazioni ha quindi deciso di arricchire l’offerta a tutela dei rischi residenziali e dei rischi non residenziali legati all’industria ed al commercio, con garanzie mirate alla protezione del fabbricato e del contenuto, verso gli eventi catastrofali più diffusi ossia il terremoto e l’alluvione.

Nazareno Cerni, Vice Direttore Generale e Direttore Danni Non Auto del Gruppo Cattolica Assicurazioni, ha dichiarato: “Dopo l’accordo siglato da Cattolica con CEI per la protezione dai rischi catastrofali per tutte le parrocchie italiane, la società ha voluto estendere il proprio impegno su questo fronte anche a famiglie ed imprese, nell’ottica di ridurre il protection gap che distingue il nostro Paese: con un incremento di spesa di pochi euro, la nuova garanzia renderà possibile proteggere il frutto di investimenti di una vita in caso di eventi catastrofici. Per favorire una diffusione capillare e maggiore accessibilità a questa soluzione, fino alla fine dell’anno sarà disponibile a condizioni ancora più vantaggiose per privati e imprenditori, con l’obiettivo più ampio di diffondere maggiore cultura assicurativa in un contesto dove la frequenza di tali eventi sta aumentando, cambiando la percezione dei cittadini verso questi rischi”.

Marco Lamola, Direttore Distribuzione e Marketing del Gruppo, ha aggiunto: “La nuova garanzia assicurativa prevista da Cattolica, che allarga la copertura anche a famiglie ed imprese, è stata studiata con l’intento di offrire ai nostri attuali e futuri clienti una protezione più completa. Grazie al supporto della nostra rete distributiva aiuteremo un più ampio pubblico di attori a garantirsi contro il rischio di terremoti o alluvioni, un rischio che interessa l’Italia più di ogni altro Paese dell’Unione Europea”.