L’Oracolo che fa volare Cattolica

di Oscar Bodini
L’ingresso di Warren Buffett nel capitale di Cattolica mette le ali ai titoli della compagnia veronese, che in borsa chiude l’ultima seduta settimanale in rialzo del 17,3%. Giovedì 5 B.P.Vicenza in liquidazione coatta amministrativa ha reso noto di aver venduto la quota del 9,047% che deteneva nel capitale di Cattolica. A rilevare la partecipazione è stata una società che fa capo alla Berkshire Hathaway di Warren Buffett per un corrispettivo di 7,35 euro per azione. Berkshire Hathaway diventa così primo socio nel capitale di Cattolica.

«L’acquisto di una quota così grande in una società di assicurazioni con uno status di cooperativa (una testa un voto) che non ha in vista una trasformazione in spa dimostra la fiducia di Berkshire nell’attuale management. Più che scommettere sulla trasformazione in spa (rubrica Backstage a pagina 19), crediamo che Berkshire abbia deciso di investire in una società che scambia sotto il tangible book», osserva MB. Secondo quanto ha appreso MF-DowJones, l’ingresso di Berkshire potrebbe non tradursi in una rappresentanza in cda.

Nell’aprile scorso, infatti, l’assemblea dei soci di Cattolica aveva approvato alcune modifiche statutarie che hanno tolto all’ex popolare vicentina il diritto di nominare consiglieri. Perciò l’acquisizione della quota di Bpvi da parte dell’oracolo di Omaha non trasferisce alcun diritto per reclamare poltrone in cda.
Fonte: