Extrema Fraudem

OPERAZIONE ANTIFRODE

Come scoprire una frode in un evento davvero accaduto

Autore: Mario Riccardo Oliviero
ASSINEWS 290 – ottobre 2017

 

Anche se in Italia le frodi assicurative si identificano quasi esclusivamente con i falsi  sinistri stradali, la casistica delle truffe perpetrate in tutti i rami assicurativi è molto  più ampia ed articolata. Attraverso il confronto con i più importanti investigatori  assicurativi analizziamo in questa rubrica le frodi più insidiose e remunerative per  imparare a riconoscerle dagli inequivocabili elementi distintivi

L’investigatore di questa nuova puntata della rubrica Operazione Antifrode
Consumato investigatore con oltre trent’anni di esperienza sulle spalle, Paolo Pennacchi è a capo della più importante agenzia investigativa del Centro Italia, specializzata nel contrasto alle frodi assicurative per conto delle più importanti imprese di assicurazione.

Lo incontriamo nella capitale sotto un fortissimo nubifragio che segna la fine dell’estate. Solo quando la pioggia si sta affievolendo riusciamo ad uscire per raggiungere la sede della sua agenzia. I rintocchi di campane lontane gli rievocano spontaneamente immagini sbiadite di un tempo che sono il motivo del nostro incontro. Senza nemmeno porre una domanda inizia a raccontare.

Sono ormai passati tanti anni. Ero in uno di quei periodi dove il tempo passa senza accorgertene, preso dai mille impegni che vorticosamente ti estraneano dalla realtà. Una sera mi arriva la telefonata del Responsabile Antifrode di una compagnia internazionale. Mi chiede di raggiungerlo il prima possibile per valutare un caso molto delicato. La mattina successiva ero già sul primo treno.

Così delicato da non poter anticipare nulla via mail?
Le mail iniziavano a comparire in quel periodo e non erano ancora così utilizzate, ma sì, non poteva anticiparmi nulla telefonicamente perché era un caso da maneggiare con estrema cautela per i diversi risvolti connessi alla vicenda.

CONTENUTO A PAGAMENTO Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati a MENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati