Cariverona, sì a Cattolica e Banco Bpm

Se i manager di Cattolica assicurazioni e del Banco Bpm, al lavoro per mettere a punto l’accordo nella bancassicurazione, «riusciranno a trovare la quadra, come sembra, visto che c’è un’esclusiva, potrà essere una buona operazione»: lo ha detto Giacomo Marino, direttore generale della Fondazione Cariverona.

L’ente scaligero detiene una quota di circa il 3,5% nel capitale della compagnia assicurativa guidata da Alberto Minali e circa lo 0,5% del Banco Bpm. Marino ha commentato con favore il recente ingresso nel capitale di Cattolica da parte di Berkshire Hathaway, il braccio di investimento che fa capo al finanziere americano Warren Buffett: «È una sciccheria pazzesca, è molto bello. I loro investimenti sono sempre fatti dopo studi approfonditi sui fondamentali e, quindi, noi non siamo altro che contenti. Siamo contenti di un investimento in una società a media capitalizzazione, che al tempo stesso è un messaggio forte per l’Italia. Conferma che anche noi abbiamo fatto bene i conti».
Fonte: