Santoliquido lascia il timone di Sara Assicurazioni

di Anna Messia
Dopo sette anni al timone e dopo aver rimesso la compagnia in carreggiata Alessandro Santoliquido lascia la direzione generale di Sara Assicurazioni, la compagnia controllata dall’Automobile Club Italia. Ieri il presidente Rosario Alessi ha informato il consiglio di amministrazione e ora parte la ricerca del sostituto vagliando soluzioni sia interne sia esterne. Con la gestione di Santoliquido l’assicurazione dell’Aci (54%), che ha premi per circa 650 milioni di eruo e nel cui azionariato ci sono anche Reale Mutua (con il 32%) e Generali (con il 14%), ha riguadagnato la profittabilità. Nel 2009, quando il manager arrivò al comando, il gruppo perdeva circa 30 milioni, mentre dopo un’opera di semplificazione societaria e la cessione delle attività non strategiche (da Banca Sara, la rete dei consulenti finanziari alla sgr McGestioni) i risultati hanno ripreso a crescere. Il 2014 si era chiuso con un utile netto di 81 milioni, saliti a 89,5 milioni l’anno scorso, mentre il risultato netto del primo semestre è stato positivo per 41,4 milioni.

Santoliquido lascerà Sara Assicurazioni a fine mese per iniziare una nuova esperienza professionale, su cui c’è però ancora riserbo. Il manager ha una lunga esperienza nel settore assicurativo. Prima di Sara, dal 2007 al 2009 è stato presidente e amministratore Delegato Genialloyd, dove ha gestito la crescita della società diretta del gruppo Allianz e prima ancora era stato direttore generale di Allianz con la responsabilità dei sinistri e dei canali alternativi. Ex partner McKinsey, dove ha lavorato dal 1987 al 1996, in carriera ha lavorato anche all’estero nel settore della riassicurazione: dal 1997 al 2000 è stato in Swiss Re, nella divisione Swiss Re New Market, dove ha assunto vari incarichi di amministratore in società del gruppo operando principalmente a Zurigo, New York e Londra.
Fonte: logo_mf