Rivalsa per mancato o tardivo pagamento del premio

IL VOSTRO QUESITO

Si verifica spesso, soprattutto in questo periodo di crisi, che i clienti versino i premi con assegno l’ultimo giorno consentito dalla mora di cui all’art. 1901 del c.c.
Ciò significa che la relativa somma viene nella disponibilità dell’agente/intermediario che opera per conto della compagnia, a distanza di 2-3 giorni o più dall’effettivo versamento sul conto corrente bancario.
Chiedo se l’eventuale sinistro verificatosi successivamente al periodo di mora (15 gg.) quando l’assegno relativo al premio di polizza sia stato versato ma la somma non ancora concretamente accreditata (non ancora nella disponibilità del creditore) sia da ritenersi in garanzia o meno; naturalmente ad esclusione del ramo RCA ove al terzo danneggiato non è opponibile questa eccezione contrattuale, in presenza di certificato rilasciato dall’agente. In tale caso può valere la rivalsa per mancato pagamento del premio (o tardivo pagamento dello stesso)?

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio L'Esperto Risponde"

Attenzione: dal 31/12/2018 l'abbonamento "Quotidiano", che consentiva l'accesso all'archivio di risposte di tutti i quesiti posti dai nostri lettori, non è più disponibile.