Infortuni e malattie

RAMI DANNI 2015

Risultato tecnico assai positivo per il ramo infortuni. Manca lo sviluppo, ma continua a diminuire il costo dei sinistri. Timido risveglio del ramo malattie che stenta comunque a decollare

Autore: Fausto Panzeri
ASSINEWS 279 – ottobre 2016

Nel 2015 i premi contabilizzati nei rami diversi dal settore auto (Rc auto, Rc natanti e corpi veicoli terrestri) sono stati pari a 15.329 milioni, in aumento dello 0,8%, calcolato a perimetro di imprese omogeneo, rispetto al 2014. Il combined ratio del bilancio 2015 è migliorato di quattro punti raggiungendo l’85,6%. Questo risultato è stato conseguito grazie a una forte diminuzione dell’onere per i sinistri che è sceso di circa otto punti percentuali, equivalenti al 5,3% dei premi del 2015. Le spese di gestione sono, invece, aumentate di un punto raggiungendo il 32%. Per queste ragioni il risultato tecnico del 2015 è stato positivo per 1,9 miliardi con un aumento di circa 700 milioni rispetto al 2014 (+58,3%).

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati