Groupama Assicurazioni lancia la campagna “Don’t text & Drive”

Groupama Assicurazioni  ha lanciato una campagna di comunicazione “Don’t text and drive”, che non si limita a diffondere un messaggio di responsabilità alla guida, ma propone un dispositivo “Safety System” da auto, che consente al guidatore di disattivare le notifiche di messaggi.

Si tratta di un’iniziativa che parla in primo luogo ai giovani, in particolare la fascia compresa tra i 18 e i 35 anni e per questa ragione il mezzo scelto è il web, attraverso un video, che predilige il linguaggio ironico della rete.

Il progetto creativo, elaborato dall’agenzia Saatchi&Saatchi, e raccontato attraverso un divertente viral, parte infatti dall’idea che come in passato gli italiani avevano l’abitudine di tenere in auto oggetti sacri o portafortuna che li proteggevano, oggi invece i giovani possono disporre di un protettore tecnologico: da qui il nome “santinosafetysystem”.

Si tratta di un vero e proprio dispositivo da auto, richiedibile direttamente e gratuitamente sul sito della compagnia, che funziona correlato ad un App disponibile al momento solo per sistemi Android, capace di inibire – se attivato dal guidatore – la messaggistica e le notifiche di Facebook, inviando peraltro al mittente una risposta automatica, in cui si dice che la persona contattata è alla guida.

L’idea di lanciare una campagna sul corretto uso dello smartphone, abbinandola ad una soluzione tecnologica, è la risposta concreta di Groupama Assicurazioni ad una problematica molto seria e di grande attualità: recenti statistiche confermano infatti l’aumento del numero dei sinistri provocati da distrazione (circa il 75%) soprattutto su strade urbane, a scapito di pedoni e ciclisti.

“Siamo orgogliosi di essere i primi assicuratori a lanciare una campagna Don’t text and drive che va oltre le semplici raccomandazioni, ma offre una soluzione innovativa con uno stile dirompente. – ha commentato il Direttore Generale Yuri Narozniak, che aggiunge  – Crediamo fortemente nel valore della tecnologia al servizio della prevenzione del rischio e per questo stiamo investendo in soluzioni digitali, non solo abbinate a prodotti, ma anche – come in questo caso – con una semplice funzione sociale e di sensibilizzazione, a tutela della propria vita e di quella di chi ci sta intorno.