Stato di abbandono e di pericolo del lungomare

Nelle ipotesi di danno da cose in custodia, deve escludersi la responsabilità del Comune per i danni occorsi a una cittadina inciampata in un buca presente sul lungomare allorché sia emerso che la via era dissestata a causa di una mareggiata avvenuta alcuni mesi prima e che vi erano diverse buche, sicché la donna era consapevole dello stato di abbandono e di pericolo in cui si trovava il lungomare e che, pertanto, fosse in grado di prevedere la presenza della buca in cui poi era inciampata.

Cassazione civile sez. VI, 08/06/2015 n. 11807