Reporting Solvency II, fase preparatoria. Istruzioni sulla trasmissione all’IVASS delle informazioni trimestrali individuali e di gruppo

Con la lettera al mercato del 30 marzo 2015, l’IVASS ha fornito alle imprese alcune istruzioni per la trasmissione dei dati previsti dal Reporting Solvency II (acquisizione del codice identificativo LEI -Legal Entity Identifier, accreditamento dei segnalanti, modalità per l’invio dei dati a IVASS).

Ora IVASS chiede alle imprese di usare, per la seconda parte dell’esercizio preparatorio a Solvency II, la nuova tassonomia pubblicata da EIOPA (versione 1.5.2.c) con le relative regole di validazione.

Le imprese dovranno trasmettere ad IVASS i dati relativi alle informazioni trimestrali individuali entro il 25 novembre 2015 e di gruppo entro il 7 gennaio 2016. Il contenuto della trasmissione, riferito alla data del 30 settembre 2015, comprende un set ridotto di informazioni rispetto all’invio annuale che include lo stato patrimoniale, l’elenco degli attivi, quello dei derivati, le informazioni sulle riserve tecniche, sui fondi propri e sul requisito patrimoniale.

In relazione alla lista degli attivi, poiché alcune imprese hanno titoli privi del codice ISIN, anche ai fini dei controlli con l’anagrafe titoli, si raccomanda alle imprese di richiedere tale codice prima dell’invio del dato. Le imprese, prima di procedere alla trasmissione delle informazioni, dovranno eseguire tutti i controlli richiesti dalla tassonomia EIOPA per assicurare l’accuratezza e la completezza dei dati.