Axa: giro d’affari a 76 mld (+2%) nei nove mesi

Cresce del 2% il fatturato del gruppo francese AXA sui primi nove mesi dell’anno, a 76 mld (+9% a tasso di cambio costante).

Nei rami vita-risparmio-previdenza la crescita è dell’1% a 44,8 mld, sostenuta sia dai mercati maturi che da quelli a forte sviluppo. In particolari i nuovi affari crescono dell’8% grazie alle vendite di pensioni collettive in UK nel corso del terzo trimestre e all’aumento di vendita di prodotti multisupporto e monosuporto in Europa, oltre al notevole volume di nuovi affari in Asia.
La raccolta netta raggiunte +9,2 mld rispetto a +2,8 di un anno prima.

Nei rami danni anche la crescita è dell’1% a 24,8 mld  grazie soprattutto all’incremento delle tariffe (2,3% in media).

Nell’attività internazionali il fatturato cresce del 9% a 2,9 mld azie soprattutto ad Axa Assistance e l’asset management cresce del 5% a 2,9 mld.

Al 30 settembre il margine di solvabilità I era a 263%, in crescita di 5 punti rispetto a giugno.