Onere della prova in caso di citazione contro il Fondo di Garanzia Vittime della Strada e riconoscimento del danno morale al nascituro

Giurisprudenza

Commento alla sentenza n. 10867/14 del Tribunale di Napoli, VIII sez. civile, pubblicata in data 17.7.2014, G.U. Dott.ssa Rita Di Salvo, nella causa tra Gazzillo Anna (Avv. E. Di Guida)/Generali Ass.ni Spa, quale impresa designata dal Fondo di Garanzia Vittime della Strada (Avv. M. L. Del Vecchio), Priore Cesare (Avv. M.T. Vari) e Giovanna Di Santo, chiamata in causa

Autore: Domenico Caiafa
ASSINEWS 257 – ottobre 2014

La sentenza n. 10867/14 del Tribunale di Napoli, VIII sez. civile, accettata dalle parti, merita un favorevole commento perché affronta alcune problematiche, ancora oggetto di dispute, con esaustiva e condivisibile motivazione:
• l’onere della prova a carico di colui che cita il FGVS;
• l’interpretazione del concorso di colpa di cui all’art. 2054 c.c., sempre in relazione all’onus probandi;
• il riconoscimento del danno morale al nascituro.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati