L’Insurance Day 2013 di mf-Milano Finanza

Insurance day

L’affermazione del digitale e la centralità del cliente

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 246 – ottobre 2013

Ai lettori che hanno memoria della copertina del romanzo best seller “Il nome della rosa” (che ai cinefili impenitenti fa scattare il riferimento immediato a Rosebud, ovvero a “Quarto potere” di Orson Welles) ricordo che vi è riprodotto il labirinto che figura sul pavimento della cattedrale di Reims. Umberto Eco, autore di quel fortunato pasticcio costruito come un romanzo d’appendice, ha vocazione labirintica e torna – con il suo recentissimo “Storia delle terre e dei luoghi leggendari” – a tentare di farci perdere la strada in nuovi labirinti, portandoci a viaggiare in luoghi di chimere e leggende.
E a proposito di chimere e leggende siamo arrivati a quella che è la dodicesima edizione dell’Insurance Day, organizzato da MF/Milano Finanza il 27 settembre, con la costante testarda intenzione, nelle diverse edizioni, di portare i protagonisti del settore a uscire fuori dalla selva oscura in cui si è infognato da tempi ormai immemorabili e trovare la dritta via. Come, per dirne una, progredire dall’immarcescibile e torvo uno per cento del prodotto interno nazionale rappresentati vo di quanto investono gli italiani nei rami danni non auto. Da cui non si riesce a schiodarsi dal 1992. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati