Sinistro RC – lavori presso terzi

IL VOSTRO QUESITO

Mi permetto di approfondire un quesito già al quale avete dato riposta il 08/08/09; in quel caso il sinistro era un sinistro furto, mentre nel mio caso è un sinistro rc, nello specifico un sinistro che interessa la condizione aggiuntiva lavori presso terzi. Il caso è quello dell’applicazione di uno scoperto in percentuale (nel caso il 10%) con un minimo (nel caso 2.500 euro) e nel contempo il massimo risarcimento è pari a 50.000 euro.

Il danno è risarcibile ed ammonta, in base alle risultanze peritali a 56.000 euro. Due sono anche qui le visioni e precisamente:
1. Quella dell’intermediario ossia la mia: max 50.000 danno 56.000 liquido 50.000

  1. Quella della compagnia ossia la mia: max 50.000 danno 56.000 liquido 45.000 perché coinvolgo anche lo scoperto.
    Perché possiate farvi un idea allego la condizione in questione nonché lo stralcio delle definizioni. All’epoca nel quesito, il primo, citato definiste “aberranti “della compagnia potreste aiutarmi motivando la vostra conclusione di allora.

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati