April cuce i piani sanitari su Assimpresa

Un accordo per aprire il mercato dei piani sanitari ai 30 mila associati di Assimpresa, con un occhio alle oltre 400 mila partite Iva rappresentate da Confimea, di cui Assimpresa è socio fondatore. È questo il senso del patto presentato ieri da Aldo Romanini, segretario generale di Assimpresa, Andrea Cipriano, amministratore delegato in Italia dell’assicuratore francese April, e Paolo Cantaluppi, amministratore unico del distributore Adler. Grazie all’accordo i soci di Assimpresa potranno usufruire di piani sanitari elaborati per mezzo della Cassa di Assistenza del gruppo francese garantendosi la deducibilità fiscale al 100%. «L’obiettivo di April», ha spiegato Cipriano, «è aprirsi al welfare aziendale, che mai come in questo periodo rappresenta un’opportunità per gli operatori e una necessità per le politiche di bilancio dei governi». Soddisfatto anche Romanini, che vede nell’accordo «il frutto del sostegno di Assimpresa ai suoi professionisti e piccoli imprenditori, fornendo uno strumento di nicchia ma estremamente concreto». Secondo Cantaluppi, «fare innovazione in questo campo per le imprese è fondamentale: serve un cambio culturale, passare dal concetto di spesa a quello di investimento». (riproduzione riservata)