Rassegna Stampa assicurativa 19 settembre 2022

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

logoitalia oggi7

Un bollino di qualità per avvocati e commercialisti, incentrato su sostenibilità, inclusività e tutela delle condizioni igieniche e sanitarie. Una certificazione che si rivolge a oltre 360.000 liberi professionisti, i quali potranno ricevere un’attestazione di qualità rilasciata da enti competenti che potrebbe portare all’attribuzione di eventuali punteggi preferenziali per l’assegnazione di incarichi professionali nell’ambito di appalti e bandi di gara, pubblici o privati, e una possibile riduzione dei costi delle coperture assicurative obbligatorie a fronte di un servizio qualitativamente certificato.
In dieci anni sono cresciuti del 250% i reclami privacy per i settori telefonia e marketing. È quanto risulta dalle relazioni annuali del Garante della privacy, nelle quali si passa dal contare 2043 segnalazioni, ricorsi e reclami pervenuti nel 2012 al registrare 5356 segnalazioni e reclami pervenuti nel 2021.
Dal 1° gennaio 2023 potrebbe scattare un aumento di circa il 10% degli importi delle sanzioni pecuniarie previste dal codice della strada. È quanto si può ricavare dal dato ufficiale comunicato dall’Istat sulla variazione percentuale dell’indice Foi di agosto 2022 rispetto ad agosto 2020. Secondo l’art. 195, comma 3, del Codice della strada, la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati verificatasi nei due anni precedenti.
Stop alla tregua per i siti che, senza uno scudo privacy, mandano dati negli Usa, usando Google Analytics (versione n. 3) o simili: da settembre 2022, il Garante della privacy è pronto a passare al setaccio chi, tramite un servizio di analisi sul web, trasferisce dati verso gli Stati Uniti, con pericoli per la privacy delle persone. Questo il termine che il Garante si è dato (si fa riferimento al comunicato stampa del 23 giugno 2022), per procedere a una campagna di ispezioni a seguito del provvedimento n. 224 del 9 giugno 2022, con il quale ha stoppato Google Analytics 3 e invitato imprese e p.a. a verificare la propria situazione.
Cessione crediti fiscali: torna la responsabilità solidale del cessionario solo nelle ipotesi di dolo o colpa grave. Grazie all’emendamento inserito durante la conversione in legge del dl Aiuti, il nuovo comma 6 dell’articolo 121 del decreto legge n. 34/2020 che disciplina la cessione dei crediti, il cessionario, in presenza di concorso con il beneficiario nella violazione, risponderà in solido con quest’ultimo solo nelle ipotesi di dolo o colpa grave. Finisce così l’era in cui la responsabilità solidale del cessionario scattava per il semplice concorso di quest’ultimo nella violazione, anche quindi in presenza di semplice colpa o omissione.

Repubblica_logo

  • I danni senza fine del dissesto italiano 51 miliardi in 40 anni
A differenza dei terremoti, i danni da clima sono in crescita. Nel 1984 frane e alluvioni costarono al nostro paese 87 milioni, aggiustati al valore di oggi. Dal 2011 non si è quasi mai rimasti al di sotto del miliardo. I morti legati al meteo degli ultimi 40 anni in Italia sono 20mila, quasi tutti causati dal caldo. In Europa l’afa di luglio ha causato un aumento di mortalità del 16%: circa 53mila decessi. Come l’Italia, sempre secondo i dati Eea, non c’è nessuno in Europa per danni idrogeologici. Dopo i nostri 51 miliardi la classifica passa ai 36 della Germania e ai 35 della Francia.

aflogo_mini

 

  • Caltagirone punta altri 800 milioni sulla Borsa
Gli investimenti in Piazza Affari da Generali a Intesa e Atlantia, fanno salire i debiti a 2 miliardi. Ma il patrimonio netto a fine 2021 cresce a 4,2 miliardiI business di Francesco Gaetano Caltagirone hanno lasciato la pandemia alle spalle. La capogruppo industriale Caltagirone, la principale società quotata a Piazza Affari del costruttore, editore e finanziere romano, ha chiuso il primo semestre del 2022 con ricavi operativi consolidati pari a 962 milioni, con un incremento del 24,6% rispetto al primo semestre 2021 principalmente per effetto dell’aumento dei ricavi nel settore del cemento. Il margine operativo lordo è salito anno su anno dell’1,3% a 141 milioni, l’utile da 94 a oltre 102 milioni.

  • Danni in forma specifica, non serve l’ok per iscritto