Cattolica, Corbo sale alla guida di Tua Assicurazioni

PRENDE IL POSTO DI CERNI CHE DA CONSULENTE ESTERNO GUIDERÀ LA CONTROLLATA CATTRE ATTIVA NEI RISCHI NON TRADIZIONALI
di Anna Messia
Continuano i passaggi di manager e competenze tra Cattolica e Generali dopo che la compagnia di Trieste è arrivata a detenere l’intero capitale dell’assicurazione di Verona, con la conseguente uscita dal listino di Piazza Affari dello scorso agosto. A luglio c’era già stata la staffetta al vertice che ha visto il passaggio di consegne da parte di Carlo Ferraresi. Il manager ha rassegnato le dimissioni da consigliere e amministratore delegato di Cattolica per assumere quella di nuovo chief risk officer del gruppo Generali. A prendere il suo posto è stato il già vice direttore generale di Cattolica, Samuele Marconcini, promosso come ceo della compagnia. Ma il giro di poltrone non si è ancora concluso. L’ultimo passaggio di testimone, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, è avvenuto proprio in questi giorni con la decisione di nominare Michele Corbo nuovo amministratore delegato della controllata di Cattolica, Tua Assicurazioni. Corbo, con una lunga carriera nella compagnia di Trieste, dal 2017 era a capo del settore danni di Generali Italia.

Dal primo settembre era già passato in Cattolica come responsabile danni non auto della compagnia scaligera. Incarico cui ora aggiungerà quello di amministratore delegato di Tua Assicurazioni, assicurazione che ha chiuso il 2021 con una raccolta premi che si attesta a 281,2 milioni. Corbo prende il posto di Nazaremo Cerni che guidava Tua Assicurazioni da oltre tre anni e che al contempo lascia anche l’incarico di vice direttore generale di Cattolica. Cerni invece lascerà il gruppo ma manterrà un legame importante con Verona perché i piani prevedono che resti al comando di CattRe. Si tratta della compagnia del gruppo Cattolica specializzata nei rischi non tradizionali di cui Cerni è amministratore delegato dal 2018 e che continuerà a guidare come consulente esterno. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf