VW vara l’auto in abbonamento

IN GERMANIA LA CASA LANCIA UNA PIATTAFORMA PER IL NOLEGGIO DI VETTURE SENZA VINCOLI
di Francesco Bertolino
Volkswagen vara la Netflix a quattroruote. Il costruttore tedesco ha lanciato un abbonamento per il noleggio auto senza vincoli. AutoAbo, questo il nome del servizio, sarà disponibile inizialmente in Germania a un costo di 499 euro al mese e prevede periodi minimi di sottoscrizione di tre o sei mesi. «Un numero crescente di persone non vuole possedere un veicolo per sempre, ma ne desidererebbe l’uso esclusivo per un periodo di tempo definito», ha spiegato Klaus Zellmer, responsabile vendite e marketing di Volkswagen. L’abbonamento, ha aggiunto, «costituisce un’innovativa formula di sottoscrizione che è a metà tra il leasing e la mobilità condivisa».

In un primo momento la flotta includerà circa 2.000 vetture soltanto elettriche della linea ID e verrà gestita direttamente dalla casa di Wolfsburg. Progressivamente, però, la piattaforma sarà aperta ai concessionari, che potranno offrire anche veicoli a benzina, diesel o ibridi. Il prezzo di 499 euro comprende assistenza stradale, manutenzione, riparazioni, assicurazione e tasse. A carico dell’abbonato resta il costo dell’energia elettrica per la ricarica. «Questo servizio rappresenta una pietra miliare del nostro Business Model 2.0», ha sottolineato Zellmer. «Come parte della strategia Accelerate stiamo proseguendo la nostra rapida e sistematica trasformazione da costruttore di auto a fornitore di servizi di mobilità».

Il costruttore guidato da Herbert Diess prevede infatti che entro il 2030 sottoscrizioni e altre offerte a breve termine di veicoli rappresenteranno un quinto del fatturato annuale.Nell’arco di dieci anni, secondo le stesse stime, i servizi accessori consentiti dai software genereranno un giro d’affari di 1.200 miliardi di euro e con l’ascesa delle vendite elettriche porteranno il mercato globale della mobilità a più che raddoppiare dagli attuali 2.000 a circa 5.000 miliardi di euro. Una torta enorme di cui Volkswagen punta a conquistare la fetta più grossa. Nei prossimi mesi, perciò, la casa avvierà un nuovo portale per la compravendita e il leasing online di automobili, elettriche e non, nuove o usate. L’offerta dei concessionari sarà integrata nella piattaforma centrale della casa madre e gli utenti avranno la possibilità di rivolgersi per consulenza, acquisto e consegna al loro rivenditore preferito, che riceverà per i contratti conclusi online la stessa commissione prevista per quelli sottoscritti in presenza.

Non a caso, lo scorso maggio Volkswagen ha annunciato un piano di spesa da oltre 200 milioni di euro in tre anni per modernizzare i suoi circa 800 concessionari in Germania. Il programma includerà investimenti sull’ammodernamento dei saloni, sulla digitalizzazione dell’offerta e sulla formazione per gli addetti, con particolare riguardo alle innovazioni della mobilità elettrica. Dopo aver guadagnato il 53% da inizio anno, ieri alla borsa di Francoforte il titolo Volkswagen ha chiuso in calo dello 0,2% a 200 euro, per una capitalizzazione di 125 miliardi. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf