My Life Wealth Extra per la clientela private

La polizza di Mediolanum Vita conta su numerosi fondi e su una alta gamma di opzioni accessorie

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

Mediolanum My Life Wealth Extra è un contratto di assicurazione sulla vita di tipo unit linked a vita intera. Il contraente è chiamato a scegliere la destinazione del premio in uno o più fondi abbinabili, che rappresentano le opzioni di investimento previste dal prodotto, sulla base della propria propensione al rischio, della durata e delle proprie aspettative di rendimento; purché almeno il 30% dell’importo versato sia investito in fondi di società facenti parte al Gruppo Mediolanum, e la restante parte in Case Terze. Il prodotto non prevede alcuna garanzia di conservazione del capitale né di rendimento minimo garantito. Nel corso della durata contrattuale la compagnia svolgerà un’attività di Salvaguardia al fine di tutelare il contraente qualora si verifichino determinati eventi esterni riguardanti i fondi, e una parallela attività di Monitoraggio per assicurare il mantenimento degli standard qualitativi e/o quantitativi degli stessi fondi. La combinazione presa in esame prevede l’investimento nel fondo Mediolanum Flessibile Futuro Sostenibile 100% classe I. E’ inoltre possibile scegliere tra il pagamento con premio unico iniziale piuttosto che attraverso un Pic programmato dilazionato nel tempo, oppure una combinazione di entrambi. Nei primi due casi l’importo del premio deve essere almeno pari a 5 milioni di euro, che scende a 1 milione di euro per coloro che hanno stipulato con Banca Mediolanum il contratto per il servizio di consulenza evoluta Mediolanum Wealth Solutions. Il contraente può richiedere, passati 6 mesi dalla data di decorrenza, il riscatto totale o parziale del contratto, quest’ultimo a condizione che l’importo non sia inferiore a 2500 euro, il controvalore residuo sui singoli fondi non sia inferiore a 2500 euro, il capitale residuo complessivo sul contratto sia almeno pari a 10 mila euro. La prestazione in caso di decesso prevede il pagamento ai beneficiari di un capitale pari al controvalore dei fondi incrementato di un importo variabile in funzione dell’età dell’assicurato alla data del decesso: ad esempio il 2,5% se sotto i 50 anni, 1,5% fino a 59 anni, per scendere allo 0,1% oltre gli 80 anni. Tra le coperture complementari la possibilità di sottoscrivere, a pagamento, una copertura supplementare aggiuntiva per il caso morte, che consente di incrementare il capitale liquidato, ad esempio fino ad un massimo del 20% del valore dei fondi se il decesso avviene sotto i 50 anni. Apprezzata come sempre la possibilità di conversione del capitale in rendita, realizzabile dopo 10 anni dalla decorrenza del contratto. Rendita che potrà essere vitalizia, reversibile, certa pagabile per i primi 5 o 10 anni e successivamente vitalizia. E’ possibile anche richiedere il pagamento di una parte del valore di riscatto in forma capitale e la restante parte in rendita. Tra le opzioni a disposizione il servizio di Decumulo Finanziario, che prevede l’erogazione di importi periodici attraverso il disinvestimento di quote dei fondi, su base annua, semestrale, trimestrale o mensile. L’importo periodico può oscillare tra il 3% e il 5% annuo del cumulo dei premi netti versati. Con il programma Intelligent Investment Strategy si mira al trasferimento progressivo degli importi versati inizialmente nel fondo Easy Fund a favore di una lista predefinita di fondi, mentre con il programma Big Chance si ottiene un trasferimento automatico del capitale su fondi predefiniti; con Consolida i Rendimenti si trasferisce invece parte del capitale maturato nei fondi azionari a favore di fondi monetari/obbligazionari in presenza di un incremento del valore dei primi pari ad almeno il 5% o il 10% (a scelta del contraente). Infine, con il programma Reinvesti sui cali si può incrementare la quota di asset rischiosi dopo cali di mercato di almeno il 20%. Il fondo Mediolanum Flessibile Futuro Sostenibile predilige investimenti in emittenti caratterizzati da elevati standard ESG (Environmental, Social and Governance), ed è gestito nel rispetto di un determinato livello di rischio identificato con un VaR (Value at Risk) pari al 15% mensile. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa