Il Leone fiuta Cassa Centrale

LA COMPAGNIA TRIESTINA È IN GARA PER UN ACCORDO CON LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO

di Anna Messia
Mentre si attende il via libera delle autorità di controllo all’offerta pubblica di acquisto su Cattolica Assicurazioni, che ormai dovrebbe arrivare a giorni, Generali starebbe già lavorando per sfruttare una nuova occasione di crescita, sempre in Italia. In ballo, secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, ci sarebbe un accordo bancassicurativo con il gruppo cooperativo Cassa Centrale. L’operazione è stata avviata nei giorni scorsi con le prime offerte, è destinata a entrare nel vivo a ottobre e vedrebbe Generali Italia fortemente interessata al fascicolo.

Sul piatto, del resto, c’è uno sbocco importante negli sportelli delle 73 banche aderenti al gruppo trentino, che sembrano avere ottime potenzialità sia nel ramo Vita sia in quello Danni. Per la compagnia guidata da Marco Sesana l’alleanza con Cassa Centrale potrebbe essere l’occasione per potenziare, con una mossa di peso, la raccolta assicurativa realizzata tramite il canale bancario, che, dopo lo scioglimento dello storico legale con Intesa avvenuto anni fa, ha oggi un ruolo residuale per la compagnia. La scelta negli ultimi anni è stata quella di siglare alleanze con banche di dimensioni medio-piccole, come Banca del Fucino, Emil Banca o Banca di Piacenza. Tutte partnership realizzate tramite Genertel, la compagnia diretta del gruppo che rappresenterebbe il braccio operativo del Leone anche per un’eventuale operazione con Cassa Centrale.
CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati

(riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf