Condifesa lancia la prima polizza per le api

Condifesa Lombardia Nord-Est lancia una nuova polizza pensata appositamente per la difesa delle api e del lavoro degli apicoltori.

Le api sono una specie fondamentale per il nostro sistema agroalimentare, ma negli ultimi anni fortemente minacciata dai cambiamenti climatici.

“Con questo progetto vogliamo tutelare un comparto agricolo virtuoso, sempre più al centro dell’attenzione per il suo prezioso contributo alla salvaguardia della biodiversità – spiega Giacomo Lussignoli, presidente del Condifesa bresciano che gestisce le assicurazioni agevolate da contributi pubblici per la difesa dei raccolti agricoli.

L’obbiettivo è quello di contribuire ad incentivare, con strumenti assicurativi, la transizione climatica nella quale il mondo agricolo è già fortemente impegnato, nell’ottica di una sempre maggiore sostenibilità ambientale”.

La nuova Polizza dedicata alle api arriva dopo un periodo sperimentale durante il quale il Servizio Tecnico di Condifesa ha collaborato attivamente con alcuni apicoltori alla messa a punto dell’iniziativa.

“In questo modo – spiega il direttore Condifesa Fernando Galvan – è stato possibile approfondire dinamiche e problematiche particolari del comparto: grazie ai dati raccolti abbiamo potuto dar vita alla nuova Polizza Agevolata Apicoltura con Cattolica Assicurazioni, che tutela l’operatore sia nel caso di epizoozie, sia nel caso di mancata produzione di miele per andamento climatico avverso”.

“A conclusione del primo anno di copertura sperimentale possiamo sicuramente dire che il nuovo strumento ha positivamente risposto alla perdita di reddito per le avversità atmosferiche – conclude il presidente Lussignoli-. E’ stata un’esperienza confortante e bene accolta, che ora lanceremo ufficialmente per il prossimo anno inserendo tutti i miglioramenti e perfezionamenti che la sperimentazione ci ha suggerito e con le integrazioni che la compagnia ed il piano assicurativo comporteranno”.