Accordo tra Konsumer e SHARE per la tutela dei consumatori in ambito assicurativo e previdenziale

Alla luce della spinta digitale che sta investendo il settore assicurativo e previdenziale e della sempre più urgente necessità di coinvolgere i consumatori in un processo consapevole, informato, sostenibile e inclusivo, è stato firmato un accordo tra Konsumer (associazione per la tutela dei Consumatori) e SHARE, associazione senza scopo di lucro, che ha tra gli obiettivi principali la diffusione della cultura informatica e tecnologica tra gli operatori del settore assicurativo, stimolare la diffusione di software e tecnologie, definire standard di mercato e porsi come punto di riferimento per le Istituzioni, le Imprese di Assicurazione e gli Intermediari per tutte le questioni relative alla tecnologia applicata all’ambito assicurativo.

Konsumer Italia e SHARE lavoreranno insieme per la tutela del consumatore, non solo
tenendo conto dei profili giuridici connessi alle polizze e alla negoziazione, ma
volgeranno lo sguardo anche alle modalità di sottoscrizione dei contratti a distanza, al trattamento dei dati personali e a tutti gli aspetti legati ai profili di conformità in merito alle normative del settore assicurativo.

L’importanza di questo accordo è nel fatto che il consumatore, possa finalmente far comprendere quali sono le sue richieste di trasparenza, leggibilità e condivisione, a chi ne traccia i sistemi in rapporto con il mondo assicurativo. Richieste che fatte a due voci, da Konsumer e SHARE insieme, speriamo siano comprese dalle imprese e dalle Authority”, ha commentato Fabrizio Premuti, Presidente Nazionale di Konsumer Italia.

L’obiettivo è quello di assicurare la trasparenza ai consumatori finali, analizzando le criticità legate all’utilizzo dei servizi informatici e all’interpretazione e definizione delle norme. La collaborazione reciproca sarà uno strumento utile per una sana regolamentazione del mercato: si lavorerà a braccetto per creare un terreno comune di sensibilizzazione per il legislatore e per gli operatori del mercato sui temi legati al consumo alla luce delle necessità specifiche del settore assicurativo e informatico.

“Accogliamo con molto entusiasmo ed energia il protocollo d’intesa firmato con Konsumer. È la prima volta che le società tecnologiche che governano i processi assicurativi all’interno di Imprese, Agenzie e Broker decidono di essere vicini ai consumatori. Questo scelta deriva dalla consapevolezza che prima di essere tecnici/imprenditori, siamo noi stessi consumatori e sappiamo che la tecnologia, se utilizzata con valori, rispetto delle regole, e in sicurezza, può essere d’aiuto per migliorare tutto il contesto e prepararsi per accogliere la trasformazione digitale in atto. Per creare questo nuovo ambiente operativo, è importante che Istituzioni, Imprese e Governo collaborino attivamente e ci coinvolgano come Associazione, per superare gli ostacoli tecnologici che ogni giorno affrontiamo. Non è sufficiente essere orientati al futuro dimenticandosi la quotidianità che gli addetti ai lavori si trovano costretti ad affrontare, e le difficoltà che i nostri software incontrano per mancanza di interconnessioni tra piattaforme, standard di comunicazione e disponibilità di banche dati. Siamo consapevoli che per la trasformazione digitale in atto, bisogna garantire agli
addetti ai lavori e soprattutto al consumatore, i servizi secondo quanto dettato dalle
nuove normative, senza dimenticare che è un mercato che quotidianamente coinvolge
milioni di utenti, migliaia di intermediari e decine di imprese di assicurazione che attraverso le piattaforme tecnologiche garantiscono l’esistenza stessa di questo mercato”, ha detto Giuseppe Gulino, Presidente di SHARE.

Tutto l’impianto normativo europeo ha al centro della sua missione il consumatore finale, ma come spesso accade tra le volontà del legislatore e le interpretazioni e la messa in opera si perdono di vista i bisogni e le reali necessità primarie come la trasparenza, la tutela, la libera concorrenza e molto altro. Credo che tra i ruoli che ha la tecnologia e le possibilità che la stessa offre, ci sia anche quello di pretendere e garantire la trasparenza e la sicurezza dei dati che transitano sulle piattaforme tecnologiche che devono essere predisposte per garantire l’interconnessione con sistemi aperti e con standard di comunicazione riconosciuti e affidabili. L’intesa con Konsumer ci permette di valorizzare la tecnologia al servizio del consumatore del contesto assicurativo arrivando anche a garantire operativamente le fattibilità sui tavoli dove si decidono le normative. La filiera assicurativa non può prescindere da un linguaggio unico, chiaro e trasparente, che parte dalle Imprese assicurative, passa attraverso gli intermediari e arriva fino al consumatore finale che di fatto, acquistando il prodotto assicurativo, permette l’esistenza di tutto il mercato“, conclude Gulino.