Ania: nel mese di luglio produzione vita in calo

Ania ha pubblicato il report sulla produzione vita del mese di luglio 2021, registrando un calo del 4,5% rispetto allo stesso mese del 2020

Nel mese di luglio la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra-U.E., comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata pari a € 7,2 mld, in diminuzione, dopo cinque mesi consecutivi di variazione positiva, rispetto all’analogo mese del 2020 (-4,5%), quando le restrizioni per fronteggiare la crisi pandemica si stavano ormai allentando e si avviava una prima contenuta ripresa (+1,6% rispetto a luglio 2019).

Da gennaio i nuovi premi vita emessi sono stati pari a € 53,3 mld, registrando una variazione cumulata che si attesta a +21,2% rispetto all’analogo periodo del 2020, quando invece si osservava una contrazione pari a -13,9%.

Nel mese di luglio, il 49% delle imprese, rappresentative del 33% del mercato in termini di premi, ha registrato una raccolta superiore a quella dell’analogo mese del 2020 e il 53% delle imprese (per una quota premi pari al 44%) ha osservato una performance migliore rispetto alla media di tutte le imprese italiane ed extra-U.E. (-4,3%).
Considerando anche i nuovi premi vita del campione delle rappresentanze di imprese U.E., pari a € 1,5 mld, importo superiore sia rispetto ai tre mesi precedenti sia rispetto al corrispondente mese del 2020 (+41,9%), i nuovi affari vita complessivi nel mese di luglio sono stati pari a € 8,7 mld (+1,2%) mentre da inizio anno hanno raggiunto € 63,0 mld, il 27,3% in più rispetto all’analogo periodo del 2020.

I dati per ramo

Relativamente ai premi distinti per ramo, nel mese di luglio, con riferimento alle imprese italiane ed extra U.E., il volume di nuovi premi di ramo I afferenti a polizze individuali è stato pari a € 4,2 mld (il 59% dell’intera nuova produzione vita, contro il 69% di luglio 2020), in crescita rispetto al mese precedente ma in diminuzione, per il secondo mese consecutivo, rispetto all’analogo mese del 2020 (-19,2%); di tale importo, il 64% proviene da nuovi premi investiti in gestioni separate di prodotti multiramo (polizze combinazione di una componente di ramo I e di una di ramo III) che registrano invece una raccolta annua in
aumento del 26,6%.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

Fonte: Ania