S&P: il settore riassicurativo globale non guadagnerà il costo del capitale nel 2020

Gli analisti di S&P Global Ratings affermano che il settore della riassicurazione globale non guadagnerà il suo costo del capitale nel 2020, così come ha faticato a farlo negli ultimi tre anni.

L’agenzia di rating afferma che potrebbe riconsiderare il suo outlook negativo del settore nel momento in cui ritiene che il settore possa guadagnare il suo costo del capitale, cosa che non dovrebbe accadere prima del 2021.

S&P ha inoltre mantenuto la sua visione negativa sulla riassicurazione globale e prevede di intraprendere ulteriori azioni di rating negativo sui riassicuratori nei prossimi 12 mesi.

Al 31 agosto, il 17% dei rating dei 40 principali riassicuratori ha un outlook negativo.

I primi 20 riassicuratori globali hanno riportato circa 12 miliardi di dollari di perdite COVID-19 anno per anno e S&P prevede che questa coorte genererà un rapporto combinato tra il 103% e il 108% nel 2020 e il 97%-101% nel 2021.

Nel frattempo, S&P afferma che i riassicuratori vita stanno affrontando perdite per mortalità più elevate causate dalla pandemia, ma l’impatto è gestibile.

I prezzi della riassicurazione danni e infortuni si sono alzati negli ultimi 18 mesi in reazione alle catastrofi naturali e alle perdite dovute alla pandemia, nonché ai vincoli di capitale alternativo e di capacità di retrocessione.

S&P