I semestre in calo per QBE

L’assicuratore australiano QBE ha registrato una perdita netta al netto delle imposte di 712 milioni di dollari (599 milioni di euro) nel primo semestre del 2020 a causa di perdite su investimenti finanziari (90 milioni di euro) e un impatto Covid-19 di 335 milioni di dollari (280 milioni di euro).

I sinistri catastrofali dell’assicuratore australiano sono stati pari a 308 milioni di dollari, circa 259 milioni di dollari (180 milioni di dollari nel primo semestre del 2019, ossia quasi 151 milioni di euro) e un combined ratio che si è deteriorato al 103,4% rispetto al 95,2% del primo semestre del 2019.

QBE ha registrato un leggero aumento dei ricavi a 8 miliardi di dollari, circa 6,7 miliardi di euro (9,01 miliardi di dollari escluso l’impatto Covid-19). I premi netti di competenza sono rimasti stabili a quasi 5,5 miliardi di euro (5,7 miliardi di dollari).

L’attività internazionale, di cui fa parte la Francia, ha registrato ricavi per 3,15 miliardi di dollari (2,6 miliardi di euro) e premi netti di competenza per 2,17 miliardi di dollari (1,8 miliardi di euro). Il combined ratio è peggiorato dal 98,8% del primo semestre 2019 al 104,9%.