Ping An, utile in calo nel primo semestre

Ping An Insurance (Group) Company of China ha registrato un calo dell’utile netto del 28,2% nel primo semestre del 2020, parzialmente compensato dalla continua crescita stabile del segmento property and casualty (P&C).

L’utile netto è stato di 75,97 miliardi di RMB (9,07 miliardi di USD) per il semestre, mentre l’utile operativo è aumentato dell’1,2% su base annua, raggiungendo 74,31 miliardi di RMB (10,82 miliardi di USD).

Al contrario, l’attività Ping An’s P&C ha mantenuto una crescita stabile e una qualità di business superiore a quella del settore nel primo semestre, espandendo la sua raccolta premi e la sua quota di mercato rispettivamente del 10,5% e di 0,5 p.p. su base annua.

Il combined ratio complessivo è aumentato di 1,5 punti percentuali su base annua, raggiungendo il 98,1%, trainato da un aumento a breve termine dei sinistri di garanzia pagati, derivante dal COVID-19.

Ma l’utile operativo del segmento P&C è diminuito del 17,6% su base annua, attestandosi a 8,27 miliardi di RMB. Il ROE operativo annualizzato è stato del 17,2%.

Il portafoglio di investimenti dei fondi assicurativi di Ping An è salito del 7,3% a 3,44 trilioni di RMB, al 30 giugno 2020, con il 17,2% di queste attività valutate al mercato attraverso i profitti e le perdite ai sensi dell’IFRS 9.

La società – secondo quanto riporta in una nota -ha garantito il proprio portafoglio adottando misure per ridurre i rischi di investimento, che le hanno consentito di generare un rendimento netto annualizzato degli investimenti del 4,1% e un rendimento totale annualizzato degli investimenti del 4,4% rispetto al primo semestre.

Per quanto riguarda i rami Vita e Malattia, il risultato operativo al netto delle imposte è aumentato del 6,4% a 51,54 miliardi di RMB, con un ROE operativo annualizzato del 39,2%.

Con l’impatto dell’epidemia COVID-19, il valore della nuova produzione (NBV) del ramo Vita/Malattia è diminuito del 24,4% a 31,03 miliardi di RMB.

Anche lo sviluppo della clientela retail ha continuato a dare buoni risultati per Ping An, con un aumento del 4,6% dei clienti retail dall’inizio del 2020 a 210 milioni.

Nel primo semestre del 2020, Ping An ha acquisito 18,09 milioni di nuovi clienti, di cui il 35,4% da utenti internet dei cinque ecosistemi del gruppo.