L’uragano Laura peserà anche sui conti dei riassicuratori

Le perdite assicurative dovute all’uragano Laura dovrebbero ricadere in gran parte sulle compagnie di assicurazione primarie, ma l’agenzia di rating Fitch afferma che anche le compagnie di riassicurazione tradizionali e le società di insurance-linked securities (ILS) ne subiranno una parte.

Le stime di danni attualmente variano da 4 miliardi di dollari a 9 miliardi di dollari, secondo le società di modellazione del rischio catastrofale.

Ma comunque, alcune fonti di mercato suggeriscono che l’eventuale pedaggio, una volta considerate le perdite del settore energia offshore e l’inflazione per gli effetti di Covid-19, potrebbe essere più alto.

Fitch Ratings ha detto che si aspetta che la maggior parte di questa cifra cada sul mercato primario, dato che la dimensione finale della perdita non è al livello in cui il capitale di riassicurazione fornirebbe un supporto significativo. Di conseguenza, l’agenzia di rating ritiene improbabile che l’uragano Laura possa innescare un declassamento del rating dei singoli assicuratori property & casualty (P&C) o dei riassicuratori.

Questo non vuol dire che l’uragano Laura non impatterà il settore assicurativo, poiché Fitch Ratings osserva che Laura si aggiunge a un costoso primo semestre di perdite da catastrofe e ad una serie di altri eventi già verificatesi nel terzo trimestre.

“Le perdite generate da Laura in combinazione con le precedenti tempeste negli Stati Uniti nel 2020, gli incendi in corso e le perdite legate al coronavirus, mettono ulteriore stress sui guadagni del settore”, ha detto Fitch. “I sottoscrittori delle linee persona sono stati relativamente risparmiati dalle perdite derivanti dal coronavirus nel I semestre e rimangono ben posizionati per assorbire le perdite derivanti da eventi catastrofici per il resto dell’anno”.

Il mercato riassicurativo e i fondi ILS subiranno una quota dei costi dell’uragano Laura, con alcune perdite destinate a fluire attraverso operazioni proporzionali, così come altri contratti.

Fitch si aspetta che, “I mercati della riassicurazione titoli tradizionali e legati alle assicurazioni vedranno le richieste di risarcimento da parte di Laura sia attraverso i trattati di quote di partecipazione azionaria sia attraverso l’eccesso di sinistri che ha visto un accumulo di sinistri catastrofali nel 2020”.

Ma, mentre i riassicuratori forniranno assistenza e alcuni fondi ILS, gli assicuratori primari faranno comunque la parte del leone, come ha spiegato Fitch, “Data l’entità moderata prevista della perdita, è probabile che l’evento abbia un impatto maggiore sulle compagnie di assicurazione primarie rispetto ai riassicuratori”.

L’impatto che ricadrà sul capitale riassicurativo darà maggiore impulso – secondo l’agenzia di rating – alla spinta per l’aumento dei tassi in occasione dei prossimi rinnovi.

uragano Laura