Generali firma richiesta contro gas serra

di Gaudenzio Fregonara
Generali ha firmato la richiesta di aziende e investitori europei che invitano i capi di Stato e di governo europei a ridurre le emissioni di gas serra almeno del 55% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2030, superando l’obiettivo del 40% previsto in precedenza. Il group ceo Philippe Donnet è tra gli ad che hanno firmato la lettera redatta dall’associazione Corporate Leaders Group, che chiede ai leader europei di definire il quadro di riferimento per una ripresa resiliente al cambiamento climatico e favorire investimenti verdi per conseguire la neutralità climatica entro il 2050. Ieri, intanto, si è insediato Tim Rainsford che è entrato a far parte della compagnia triestina come nuovo global head of sales in Generali Investments Partners (Gip), per dare un contributo strategico all’ulteriore sviluppo della strategia multi-boutique del gruppo assicurativo. Nel nuovo ruolo, il manager sarà responsabile della definizione dei piani e delle strategie di sviluppo commerciale volti a rafforzare il posizionamento di Generali Investments nei mercati chiave, nonché a far crescere la sua presenza internazionale espandendosi in nuove aree geografiche. «Consolideremo la presenza del ramo asset management di Generali nei nostri mercati principali, come Italia e Francia, ed espanderci nei mercati che consideriamo prioritari, come Germania, Austria, Spagna e Paesi nordici, dove rafforzeremo anche il team per essere più vicini ai clienti», ha dichiarato Rainsford. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf