Eurovita la spunta per l’alleanza con Deutsche Bank

di Anna Messia
Alla fine è stata Eurovita ad accaparrarsi l’alleanza con Deutsche Bank per i prossimi dieci anni. L’accordo prevede la distribuzione di prodotti Vita della compagnia guidata da Erik Stattin tramite la rete italiana della banca tedesca. La firma è arrivata dopo una procedura competitiva che ha visto la partecipazione dei maggiori player del settore assicurativo in Italia (secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, Axa e Aviva) e a spuntarla è stata appunto Eurovita, la compagnia controllata dal fondo di private equity Cinven. La partnership entrerà in vigore in particolare nel 2021 e riguarderà la distribuzione di prodotti assicurativi di Eurovita attraverso le diverse reti distributive facenti capo al gruppo Deutsche Bank in Italia, quindi non solo le filiali ma anche la rete di consulenti finanziari e dei private banker che distribuiscono già e continueranno a distribuire (a questo punto non più in esclusiva) anche polizze della svizzera Zurich. L’Italia rappresenta il primo mercato europeo dopo la Germania per Deutsche Bank, con più di 3.500 dipendenti, 600 punti vendita e 1.100 consulenti finanziari. Per Eurovita l’alleanza con la banca tedesca è un’importante occasione di crescita ulteriore in Italia nella bancassurance. Negli ultimi anni Eurovita, acquisizione dopo acquisizione, è arrivata a raggiungere masse considerevoli. L’ultima operazione, conclusa a dicembre dello scorso anno, è stata l’acquisizione di Pramerica Life, che conta su riserve per quasi 1,2 miliardi e 142 milioni di premi. Così a fine 2019 la compagnia guidata da Stattin è arrivata a gestire 2,5 miliardi di premi e 16 miliardi di riserve, collocando i suoi prodotti tramite 11 mila promotori e 2.500 sportelli bancari. L’alleanza con Deutsche ha lo scopo di accelerare ulteriormente lo sviluppo e non sarebbe l’ultima operazione di crescita messa in cantiere; Eurovita è già pronta a nuove mosse. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf