Eurizon si rafforza sul mercato azionario giapponese

di Ugo Brizzo
Eurizon e iM Global Partner hanno avviato una partnership per la gestione di un fondo azionario giapponese della gamma Oyster. I termini dell’accordo prevedono che Eurizon Capital sgr assuma la delega del comparto a partire da inizio settembre. Dal 2013, Oyster Japan è stato gestito da Syz Asset Management e affidato ai money manager Joël Le Saux e Yoko Otsuka. Si tratta di uno dei prodotti di punta della gamma acquisita nel maggio scorso da iM Global Partner. Attualmente, il fondo dispone di un portafoglio in gestione di circa 40 miliardi di yen (corrispondenti a 324 milioni di euro).

Durante la revisione strategica della gamma effettuata negli ultimi mesi dai team di gestione, è apparso essenziale che il fondo continuasse a beneficiare dell’esperienza dei suoi due professionisti e di un ambiente strutturale e operativo ritenuto più potente e dunque adatto alla strategia di sviluppo di iM Global Partner. Non a caso, Eurizon (che fa del reddito fisso una delle sue eccellenze riconosciute) da tempo è al lavoro per rafforzare e diversificare le proprie expertise anche nella gestione azionaria internazionale, sviluppando strategie originali e distintive. I due gestori si uniranno così ai team azionari di Eurizon per includere le rispettive competenze e la loro esperienza nell’asset manager italiano. Le Saux si occupa del mercato azionario giapponese dal 1996 e ha iniziato la carriera a Tokyo come analista buy-side sull’equity Japan. Ha lavorato presso Lazard Gestion a Parigi nel 2005 come gestore di fondi prima di entrare a far parte del team di Crédit Suisse Asset Management a Singapore nel 2008. Otsuka è entrata nel gruppo Syz nell’aprile del 2014. Ha iniziato la sua carriera nel 2005 come credit analyst presso la Banca di Tokyo-Mitsubishi Ufj prima di entrare in Oddo Asset Management nel 2012 come product specialist.

Commentando l’accordo appena stipulato, l’ad di Eurizon, Saverio Perissinotto, ha spiegato che «la notevole esperienza e la profonda conoscenza del mercato giapponese» che i due money manager «portano con sé sarà una spinta per un ulteriore consolidamento delle capacità di Eurizon negli investimenti azionari. Siamo estremamente lieti di aver accolto questi professionisti altamente qualificati nel nostro gruppo», ha aggiunto il top manager. «Il loro arrivo accrescerà ulteriormente la gamma di competenze a livello internazionale all’interno del team di gestione di Eurizon e ci consentirà di diversificare e ampliare la gamma prodotti, a vantaggio di tutti i nostri clienti». (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf