Calcolo contributivo nuovi coefficienti a partire dal 1° gennaio 2021

PREVIDENZA

Autore: Silvin Pashaj e Maria Elisa Scipioni
ASSINEWS 322 – settembre 2020

Nella Gazzetta Ufficiale dell’11.06.2020 è stato pubblicato il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 1° giugno 2020 che rivede i coefficienti di trasformazio­ne del montante contributivo per tutti i lavoratori che andranno in pensione dal 1° gennaio 2021. La disciplina dei coefficienti di trasformazione utilizzati per il calcolo della pensione nell’ambito del sistema contributivo è contenuta nell’art. 1 della L. 335/95.1 Il sistema contributivo delle pensioni, introdotto dalla riforma della legge 335/95 (riforma Dini), ha nell’equità attuariale del calcolo uno dei punti di forza più qua­lificanti.

La pensione viene calcolata con i coefficienti di conversione del montante individuale, che sono espressione dell’effettiva speranza di vita, come rilevata dai censimenti demografici. Tali coefficienti esprimo­no il rapporto fra la prima rata annua di pensione e il montante contributivo il quale, a sua volta, è costituito dalla somma dei contributi versati dal lavoratore (ac­creditati in base all’aliquota di computo) e capitalizzati con la media quinquennale del tasso di variazione del PIL nominale.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati