Bnl è pronta sul 110%

di Elisa Del Pup

Bnl sigla un doppio accordo con Protos ed Ey per la gestione degli adempimenti legati al superbonus e fornisce gratuitamente, per i privati che decideranno di cedere il proprio credito alla banca, la polizza a protezione della casa e della famiglia. Lo ha reso noto ieri un comunicato della banca, in cui viene specificato che la partnership con le due società riguarda «rispettivamente, le asseverazioni tecniche ed il visto di conformità». Come già anticipato, dunque, Ernst&Young si occuperà prevalentemente degli aspetti fiscali relativi all’incentivo superbonus (si veda ItaliaOggi del 18.09), in particolare del visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, il quale è requisito necessario per ottenere la detrazione prevista dal decreto Rilancio. Gli aspetti tecnici, invece, saranno gestiti da Protos, con cui Bnl ha già collaudato in passato esperienze di cooperazione nell’ambito dell’offerta dei mutui e prestiti green. La società si occuperà, quindi, delle asseverazioni tecniche delle opere oggetto di bonus, relative agli interventi di efficientamento energetico e di riduzione del rischio sismico, che certificheranno il rispetto degli elementi tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati. Non solo: le due società si renderanno poi disponibili a fornire ai clienti della banca, in via del tutto facoltativa, i propri servizi di consulenza e formazione, allo scopo di fornire un quadro conoscitivo completo sulla misura governativa e di illustrare, a privati ed imprese, come gestire la propria pratica. Ma non è ancora tutto, perché Bnl offre, esclusivamente ai privati che sceglieranno di cedere il credito d’imposta alla banca nell’ambito del superbonus, la polizza a protezione della casa e della famiglia, senza oneri aggiuntivi e con la durata temporale di un anno. Si tratta di una soluzione assicurativa multi rischio che protegge l’immobile e quanti lo abitano, che nasce dalle sinergie di Bnl con le società del gruppo Bnp Paribas in Italia, nello specifico con Cardif, player nel bancassurance, e Cargeas, compagnia assicurativa controllata dalla stessa Cardif. Iniziativa, quest’ultima, che si aggiunge al pacchetto superbonus pensato da Bnl in misura uguale per privati, condomìni e imprese, a cui viene offerto un prezzo di acquisto di 100 ogni 110 di credito fiscale ceduto, con compensazione in cinque quote annuali. «Nella sua offerta di soluzioni legate agli ecobonus, Bnl vuole agire come facilitatore per il cliente intervenendo sia sugli aspetti economici, in modo da rendere l’operazione ancora più immediata e vantaggiosa per tutte le parti coinvolte, sia sugli impatti ambientali derivanti dalla riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano. La banca è pronta ad acquisire il credito d’imposta dalle imprese clienti, anche supportandole nelle esigenze finanziarie all’avvio dei lavori, oltre che dai privati». Per quanto riguarda tutti gli altri bonus, invece, la banca propone di acquistarli all’80% del loro valore, che verrà ammortizzato in dieci anni.
© Riproduzione riservata

Fonte: