Risparmio, la parola d’ordine è prudenza e i fondi comuni restano in sofferenza

Boom di raccolta ad agosto. Contributo positivo delle reti di consulenza per gestioni e unit-linked.
I risparmiatori Italiani sono diventati prudenti e le sottoscrizioni dei fondi comuni soffrono: il boom dl raccolta di agosto, quattro miliardi il dato provvisorio, ha ridotto li “rosso” da inizio anno a un solo miliardo (6.4 miliardi non considerando l’apporto dei monetari), ma non ha colmato il divario con 19.6 miliardi di sottoscrizioni nette dei primi otto mesi del 2018.

Fonte:aflogo_mini