I prestiti per lo studio a quota 71 mln

di Caterina Barbi

Nel primo semestre 2019 gli italiani hanno chiesto prestiti personali per circa 71 milioni per coprire le spese di formazione. Questo è quanto emerge dalle stime di Facile.it e Prestiti.it. Analizzando oltre 122 mila domande, gli analisti hanno individuato due trend: mentre l’importo medio richiesto alle società di credito è aumentato del 5%, sul dato annuale, a 7.960 euro, i debitori si sono fatti più giovani, con gli under 25 che hanno costituito il 19%, contro il 12% del 2018, e l’età media che si è abbassata a 38 anni, dai 40 dell’anno precedente. Dai dati, appare che le donne richiedenti sono cresciute a rappresentare il 37%. I più gettonati sono stati i prestiti di tagli medio, tra 3 mila e 5 mila euro, accresciuti del 4%, diventando il 28% del credito totale. Al rialzo anche quelli superiori a 10 mila euro, che nel 2018 erano il 19%, mentre nei primi sei mesi 2019 sono diventati il 22%. Tutto ciò ha contribuito al calo dei prestiti di piccolo taglio, ovvero sotto i 3 mila euro, calati dal 33 al 28% del totale. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf