Hays salary guide 2019: l’insurance è in continua evoluzione per gli effetti del digital

“Nel breve-medio termine il settore Insurance continuerà a essere interessato da grande dinamismo a causa sia dell’evoluzione tecnologica sia degli aggiornamenti legislativi che stanno riguardando l’intero mercato e, in particolare, il comparto finanziario. Le figure maggiormente richieste nei prossimi cinque anni saranno il Digital IT Manager, poiché il core business verrà gestito sempre più attraverso i canali online, e il Web Reputation Manager perché il posizionamento e la Corporate Communication delle aziende del comparto assicurativo passeranno sempre più attraverso il web e i social media”.

È quanto afferma Laura Vismara, Section Manager Hays, commentando l’edizione 2019 della Salary Guide, l’indagine annuale sull’andamento del mercato del lavoro in Italia, condotta coinvolgendo un campione di oltre 150 aziende e più di 600 professionisti.

Grazie al rapporto di Hays, è possibile identificare le figure professionali che saranno sempre più ricercate in ambito assicurativo: in primis i ruoli in ambito Digital, Big Data, Cyber Security e multicanalità, a causa della rivoluzione tecnologica in atto; seguono i Project Manager con skill trasversali tra Insurance e IT e, in parallelo, i profili legati al core business assicurativo con competenze tecniche consolidate, unite a una forte vocazione digital.

Al contrario, le figure meno ricercate sono i profili di staff, supporto e back office, i cosiddetti “low skills”, perché alimentano poco turnover e non possiedono competenze specializzate. Scarsa richiesta anche per gli operatori di agenzia, perché si assiste sempre di più al passaggio dall’ufficio fisico all’assicurazione online.

Sempre secondo la Hays Salary Guide, per avere successo nel settore Insurance le qualifiche più ricercate dai recruiter sono le certificazioni tecniche a seconda della categoria professionale, oltre a un’ottima conoscenza della lingua inglese. Per quanto riguarda il percorso accademico, particolarmente apprezzate le lauree in discipline economiche e statistiche.

Infine, l’indagine condotta da Hays prende in considerazione i volumi retributivi*: tra i professionisti più pagati spiccano gli Actuary con uno stipendio annuo maggiore di 60.000 € (per i profili senior), seguiti dagli Underwriter (stipendio annuo di 55.000 € per i profili senior) e dai tecnici dell’area Claims (stipendio annuo 45.000 € per le figure con più di 10 anni di esperienza).

* Le retribuzioni indicate riflettono un salario mensile fisso lordo moltiplicato per 13.

Per maggiori informazioni www.hays.it/salary-guide