Case smart, il desiderio segreto per gli italiani sono un miraggio

Secondo Dynata, Il 63% (in Italia e Spagna si sale all’80%) è favorevole a vivere in una dimora connessa. Il 71% però non ha ancora un prodotto con queste funzioni, anche se il 37% prevede di acquistarne uno entro i prossimi 12 mesi.
La maggior parte degli europei (66,3%) è infastidita dalle attività domestiche, quali abbassare il riscaldamento, spegnere le luci o passare l’aspirapolvere. E nella fascia dei 20-40 anni lo sono ancora di più: si raggiunge addirittura il 78 per cento. A dirlo è una ricerca condotta da Dynata a livello europeo (Italia, Francia. Germania. Olanda. Spagna, UK) su un campione di 6.000 persone e commissionata da Ecovacs, Philips Hue, Ring, tado e Yale.


Fonte:aflogo_mini