Bce: Fabio Panetta in pole per entrare nel board

Non è ancora una designazione ufficiale, ma sarà Fabio Panetta il prossimo italiano membro del board della Bce, una volta che Mario Draghi avrà lasciato la presidenza, a fine ottobre prossimo.

Lo scrive il Sole 24 ore spiegando che Panetta, direttore generale della Banca d’Italia dallo scorso 10 maggio dopo essere stato a lungo vice e presidente IVASS, è il nome che filtra da ambienti europei, e che trova riscontro nella Capitale, proprio nel giorno in cui è annunciata la nascita del Conte bis.

Sarà il presidente del Consiglio a presentare ufficialmente il nome al Consiglio europeo del prossimo dicembre, quando si renderà necessaria la sostituzione del membro francese Benoit Coeuré (che per due mesi coabiterà nel direttorio con la connazionale Christine Lagarde). Il nome di Panetta da oltre 30 anni in Banca d’Italia, circolava da tempo come il più accreditato, avendo alle spalle una lunga frequentazione di Francoforte come membro del board della vigilanza unica: la conferma che sarà lui il designato arriva a nove giorni dalla riunione dell’Eurogruppo in cui verrà fissata la data entro cui i governi possono propone i propri candidati per la Bce. Andrà a sostituire Coeuré, molto stimato tanto che il suo nome era circolato come possibile presidente, anche se poi è prevalsa una scelta più “politica”.

Fabio Panetta