RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 27/09/2018

logo_mf

Paure di furti e danni fanno crescere in Italia il numero di contratti a tutela delle abitazioni. A spingere le polizze anche le agevolazioni fiscali.
Le polizze per proteggersi dai crediti non pagati sono uno strumento prezioso soprattutto per le pmi.
In Italia poche aziende si tutelano dall’insolvenza dei debitori
L’ad Minali spiega perché ha rilevato il 35% di Ima Italia con opzione per salire al 51%. L’obiettivo è elevare i margini nel gruppo e migliorare i servizi per gli assicurati. Cantiere aperto anche nella riassicurazione dove si punta a replicare il modello Lloyd’s

In arrivo un correttivo antiriciclaggio. Il decreto in fase di ultimazione dovrà sistemare alcuni aspetti legati alle sanzioni antiriciclaggio del dlgs 90/17 e a mettere la parola fine alla questione dei carnet di assegni senza clausola di trasferibilità ancora in circolazione. Come emerso a margine del secondo Forum dei commercialisti a Milano, quest’ultima questione la norma è pronta ma non ha ancora trovato veicolo normativo.
Due strade per disciplinare il rapporto cliente-commercialista in base alla nuova normativa sulla privacy. Il professionista potrebbe essere un titolare del trattamento oppure un responsabile del trattamento. È quanto emerso alla tavola rotonda dedicata agli adempimenti «privacy» ieri a Milano alla giornata conclusiva del Forum nazionale dei commercialisti ed esperti contabili, organizzato da ItaliaOggi.
Cattolica e Inter Mutuelles Assistance hanno sottoscritto un’offerta vincolante finalizzata ad assicurare l’ingresso di Cattolica nel capitale di Ima Italia Assistance, impresa assicurativa che fa parte del gruppo Inter Mutuelles Assistance e specializzata nel ramo assistenza. L’operazione avviene tramite la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato, per un importo complessivo pari ad 8,58 milioni di euro. Il closing è previsto nella prima metà del 2019, previo ottenimento della necessaria autorizzazione da parte dell’Ivass.

  • Aim, in mano ai Pir una quota del 25% Attese dieci nuove Ipo
Mentre da qui a fine anno su Aim Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle Pmi, sono attese almeno altre 10 Ipo (tra le altre Circle, Unidata e Ramponi), sale dal 23 al 25% la quota di flottante detenuta dai fondi Pir compliance (Piani individuali di risparmio). Ovvero titoli effettivamente collocati e scambiabili su quel mercato, oggi indicato come Sme Growth Market. Lo rileva l’Osservatorio Aim Italia di IR Top Consulting.
  • Offerta per entrare nel capitale di Ima Italia Assistance con il 35%
Nuova acquisizione per Cattolica assicurazioni. Il gruppo veronese guidato da Alberto Minali e Inter Mutuelles Assistance hanno annunciato ieri di aver sottoscritto un’offerta vincolante finalizzata ad assicurare l’ingresso di Cattolica nel capitale di Ima Italia Assistance, impresa assicurativa facente parte del gruppo Inter Mutuelles Assistance e specializzata nel ramo assistenza, tramite la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato, per un importo complessivo pari ad 8,58 milioni. L’operazione, il cui closing è previsto nella prima metà del 2019, previo ottenimento della necessaria autorizzazione da parte dell’Ivass, porterà Cattolica a detenere il 35% del capitale di IMA Italia Assistance.

La grande riforma del sistema sanitario del governo Modi punta a coprire le spese sanitarie di circa 500 milioni di indiani, ma molti sono i dubbi sulla sua realizzazione.
La “Modicare” viene già considerata come il maggior sistema di assicurazione sanitaria pubblico del mondo.
In un mondo incerto e diviso, con molteplici interruzioni, pochi sono gli argomenti che sono sostenuti all’unanimità, per non parlare a livello internazionale. La presidenza argentina del G20 ne ha trovato uno: il ruolo indispensabile dell’assicurazione per preparare il mondo di domani. Vi dedica una sessione – una prima nella storia del G20.
Primo, perché l’assicurazione è al centro delle nostre vite e lo sarà sempre più in un mondo di dati. Per questo, l’assicurazione trasforma e arricchisce il suo rapporto con l’assicurato grazie alla tecnologia (chatbot, droni, riconoscimento dell’immagine, ecc.). Sta inoltre trasformando le sue offerte per spingere i limiti della assicurabilità attraverso il progresso dell’intelligenza artificiale applicata ai Big Data. Sta finalmente trasformando il suo modello verso più servizi, personalizzazione e quindi prevenzione, come partner chiave nella vita quotidiana e della salute dei suoi assicurati.

Handelsblatt

 

  • Perché conviene cercare la polizza auto sui siti dei comparatori
Stranamente molti consumatori (circa il 40%) non utilizzano il web per trovare alternative più convenienti all’attuale polizza auto. Un errore che secondo uno studio può costare caro.