RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 19/09/2018

logo_mf
Il settore bancario è sempre meno in sofferenza. Il lungo lavoro di pulizia dei bilanci effettuato dai manager dei principali istituto di credito italiani nel corso degli ultimi due anni ha dato i suoi risultati. Lo certifica, ancora una volta, l’Abi. Come emerge dal bollettino mensile relativo a luglio, la sommatoria dei crediti deteriorati del sistema ammonta a 40,1 miliardi di euro (valore netto). Un dato in diminuzione di oltre 2,6 miliardi rispetto ai valori di giugno, in forte flessione rispetto al dato di fine 2016, 86,8 milioni.

 

E’ in titoli di Stato Più del 90% dei 510 miliardi di risparmio gestiti dal gruppo. L’ad Del Fante rivendica il sostegno fornito dalla società al Paese ma si tira indietro sul salvataggio Alitalia

Le autorità sanitarie americane parlano ormai di vera e propria epidemia. Tanto che il 12 settembre scorso la Food and drug administration ha tirato il campanello di allarme sull’utilizzo, ormai fuori controllo, della sigaretta elettronica tra gli adolescenti. L’agenzia federale del farmaco ha così lanciato un ultimatum ai principali produttori, dando loro sessanta giorni di tempo per mettere a punto misure convincenti miranti ad arginare il fenomeno tra i minorenni. Se non lo faranno, i loro prodotti potrebbero essere vietati.
Allianz diventa l’assicuratore delle Olimpiadi. Il Comitato internazionale olimpico (Cio) e il gruppo assicurativo hanno annunciato che Allianz entrerà a far parte del programma «Worldwide Top Olympic Partner». La partnership, che inizierà nel 2021, durerà fino al 2028. Grazie all’accordo di sponsorizzazione, lavorerà per fornire soluzioni assicurative integrate a supporto del movimento olimpico, inclusi i Comitati organizzativi dei giochi olimpici, con l’obiettivo di offrire le soluzioni ai Comitati nazionali olimpici di tutto il mondo e alle loro squadre e atleti. La proposta includerà sia prodotti esistenti, come le coperture danni e per le flotte, sia soluzioni assicurative relative a futuri prodotti e servizi guidati dall’innovazione tecnologica.

 

Fare l’analisi chimica di un campione di suolo o di acqua in tempo reale attraverso una foto col telefonino. È la tecnologia ideata da Ibm che ha sviluppato AgroPad, ancora in fase di prototipo, con il quale l’analisi viene eseguita in maniera affidabile, sul posto direttamente dagli agricoltori anche non esperti. Senza bisogno di strumenti o conoscenze particolari, ma collocando una goccia di acqua o un piccolo campione di suolo su una striscia di carta dove avviene una reazione. Una serie di cerchi sul retro della scheda forniscono i risultati dei test colorimetrici. Il colore di ciascun cerchio rappresenta la quantità di una particolare sostanza chimica presente nel campione. Utilizzando uno smartphone, l’agricoltore può quindi scattare una foto e ricevere immediatamente un risultato del test.

 

Ad agosto è proseguita la crescita (+1,9%) dei prestiti erogati dalle banche a famiglie e imprese. La dinamica sfiora il 2% su base annua. E’ quanto risulta dal rapporto mensile Abi presieduta da Antonio Patuelli. L’ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.734 mld di euro, è risultato superiore, di circa 21 mld, a quello complessivo della raccolta da clientela, 1.713 mld (+0,3%), secondo le stime basate sui dati pubblicati dalla Banca d’Italia, relativi ai finanziamenti a famiglie e imprese.

 

Primo semestre 2018 in crescita per il mercato italiano del private equity e venture capital. Secondo i dati diffusi ieri da Aifi, l’associazione del settore, e analizzati in collaborazione con PwC Deals, la prima metà dell’anno ha visto la raccolta salire a 1,9 miliardi di euro, in crescita del 55% rispetto al primo semestre del 2017. Gli investimenti sono saliti del 49% a 2,9 miliardi di euro, con il numero delle operazioni passato dalle 139 del primo semestre 2017 a 160 (+15%).

 

«La raccolta finanziaria dai clienti «al 30 giugno è già a 510,3 mld». Lo ha detto l’a.d. di Poste I., Matteo Del Fante, ieri nel corso dell’audizione presso la commissione trasporti e telecomunicazioni della camera. Di questi, ha precisato il manager, «il 63% fa capo al risparmio postale: libretti postali per 105 mld e buoni postali fruttiferi per 216 mld». In merito al restante 37% dei risparmi, Del Fante ha aggiunto che Poste «ha un ruolo fondamentale nel sostegno del debito pubblico, perché sia nei fondi e nelle riserve tecniche che nei conti correnti gestiamo e investiamo altri 140 mld in titoli di stato».

 


  • Poste all’ultima tornata di offerte per l’alleanza nelle polizze Rc Auto
Poste prepara la short list e chiede un’ultima tornata di offerte prima di scegliere il partner assicurativo nell’Rc Auto. Anche se sono due gli operatori con i quali il gruppo dei recapiti ha trovato già i maggiori punti di convergenza: sono Unipol e Generali. Il gruppo guidato da Matteo Del Fante ha individuato, terminata l’analisi delle proposte arrivate sul tavolo, cinque potenziali candidati (Generali, UnipolSai, Allianz, Axa e Zurich) e a questi ha inviato una richiesta di approfondimento delle offerte presentate. Allo stato attuale rimane l’ipotesi di un modello industriale aperto che vede Poste, in prospettiva, operare sul mercato assicurativo come una sorta di broker. Poste intende procedere a un secondo giro di approfondimento con i candidati, attraverso incontri one to one che si terranno a partire dal mese di ottobre. Per scegliere entro fine anno.