L’assicuratore Verlingue mette l’Italia nel mirino

di Anna Messia

La prossima tappa sarà l’Italia, promettono in Verlingue. Il gruppo assicurativo francese, specializzato nella tutela delle imprese, ha acquisito di recente Icb Group, società leader dei broker assicurativi nel Regno Unito, triplicando di conseguenza la propria presenza sul mercato anglosassone. L’operazione dà attuazione al piano strategico 2018, che prevede lo sviluppo dell’azienda in Francia ma in parallelo ha come obiettivo l’espansione in altri Paesi europei. E in cima alla lista sembra esserci appunto il mercato assicurativo italiano. «Tra i prossimi obiettivi del gruppo francese c’è soprattutto l’Italia», ha dichiarato Frédéric Grand, vicedirettore generale e direttore delle filiali straniere di Verlingue. «Il 30% del nostro fatturato è ormai realizzato a livello internazionale rispetto al 5% nel 2016», ha aggiunto il manager, spiegando che l’ambizione di Verlingue è raggiungere rapidamente il 50% «grazie all’insediamento in altri Paesi europei, quali Germania e Italia». Nei piani di Verlingue, che fa parte del gruppo Adelaide (2 miliardi di premi e 1,7 milioni di assicurati) le acquisizioni di Icb Group e delle società e delle società che seguiranno «devono contribuire alla costruzione di un gruppo più solido e più aperto sul mondo, con ricadute positive per i nostri clienti», ha concluso Grand. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf