InsurTech continua a crescere nonostante i loss ratio insostenibili

Le start-up InsurTech hanno continuato a registrare una robusta crescita dei premi nel 2018, tuttavia, il loss ratio sostenibile al di sotto del 100% rimane una sfida, secondo un’analisi realizzata di recente.

Un recente articolo scritto da Adrian Jones, Responsabile Strategia e Sviluppo presso SCOR e Matteo Carbone, Fondatore e Direttore dell’IoT Insurance Observatory, esplora le performance di un certo numero di compagnie InsurTech nel secondo trimestre del 2018.

Uno dei punti interessanti evidenziati dagli autori, è il fatto che le start-up InsurTech stanno sovraperformando le compagnie tradizionali del settore quanto a crescita dei premi, ma non riescono a mantenere i loss ratio, che, pur essendo “generalmente stabili o in leggero miglioramento”, rimangono “insostenibili“.

Le tre start-up InsurTech indipendenti prese in considerazione sono Lemonade, Metromile e Root. I loss ratio delle tre società nel secondo trimestre rimangono relativamente invariati rispetto al trimestre precedente. Gli esperti sottolineano che sia Lemonade che Metromile hanno registrato uno sviluppo avverso nel secondo trimestre, il che aumenta il loss ratio riportato.
Secondo l’analisi, le cifre riportate da Metromile hanno sempre mostrato maggiore redditività e la compagnia è anche riuscita a ridurre il proprio loss ratio lordo di 4 punti nel secondo trimestre.
I coefficienti di perdita lorda per tutte e tre le società sono chiaramente diminuiti rispetto al quarto trimestre del 2017, ma continuano a mantenersi pari o superiori al 100%. Alla fine, avverte la coppia, i loss ratio lordi “devono essere sostenibili”.

Durante il secondo trimestre, il loss ratio lordo per Lemonade era del 120%, per il Metromile del 95% e per Root del 112%. Se consideriamo i ratio netti, queste cifre cambiano rispettivamente al 71%, al 107% e al 96%. Mentre i loss ratio ceduti nel secondo trimestre sono stati rispettivamente del 361%, 86% e 143%.
Nonostante gli avvertimenti, il loss ratio insostenibile non è un problema per tutte le start-up, dice l’articolo, anche se il settore volge sempre più nella direzione dei profitti e non solo della crescita.

I dati mostrano che, rispetto ai veterani del settore, le start-up InsurTech stanno lottando per produrre e mantenere loss ratio lordi sostenibili. Tuttavia, la crescita dei premi continua ad essere forte, nonostante l’articolo riveli che per due delle tre società in discussione, la crescita dei premi nel secondo trimestre è stata in realtà la più lenta degli ultimi cinque trimestri.

La crescita dei premi di Lemonade è stata del 32% nel secondo trimestre, in calo rispetto al 63% registrato nel primo trimestre. Per Root la crescita è stata dell’88% nel secondo trimestre, rispetto al 205% del primo trimestre. Metromile ha aumentato i premi del 6% nel secondo trimestre, in calo rispetto al +25% registrato nel primo trimestre, ma in crescita rispetto alla crescita dei premi del 3% registrata nel quarto trimestre 2017.