CHUBB-Golinucci srl: nuova polizza per D.P.O. e Privacy Consultant

Con il  Decreto Legislativo 101/18 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 settembre scorso, per l’adeguamento del Codice Privacy ( D.Lgs 196/03) alle disposizioni del Regolamento Europeo, ora anche l’Italia dal prossimo 19 settembre si è adeguata al regolamento europeo relativo al trattamento dei dati personali (GDPR UE 679/16) nonché alla libera circolazione degli stessi,  e l’attività di protezione dei dati acquista una rilevanza centrale, e con essa la recente figura professionale del Data Protection Officer (DPO).

Golinucci srl, broker di assicurazione specializzato nelle soluzioni per la “conformità al GDPR” per le aziende e professionisti, ha messo a punto con la primaria compagnia assicurativa CHUBB European Group una polizza di RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE per il DPO e Privacy Consultant.

Il prodotto di Chubb copre i danni patrimoniali causati a terzi in conseguenza di errori commessi dall’assicurato, compresi i suoi dipendenti e le persone delle quali più in generale l’assicurato deve rispondere.

È la polizza RC Professionale che tutela le società e i professionisti (Data Protection Officer) che svolgono attività di consulenza sulla protezione e il trattamento dei dati per i propri clienti.

La polizza assicura non solo il professionista DPO, bensì l’intera attività di consulenza e/o assistenza in tema di tutela e trattamento dei dati personali nelle aziende. Include quindi:

DPO esterno
• audit e verifiche di conformità alla normativa
• analisi del trattamento dei dati e dei rischi potenziali
• stesura delle procedure sulla privacy e della documentazione necessaria
•  assistenza per l’adeguamento agli obblighi di legge, comprese le disposizioni normative del Regolamento Europeo 679/2016
•  fornitura di corsi di aggiornamento e formazione sulla privacy

Cosa copre

La polizza di assicurazione professionale di Chubb copre i danni patrimoniali causati a terzi in conseguenza di errori commessi dall’assicurato, compresi i suoi dipendenti e le persone delle quali più in generale l’assicurato deve rispondere. 

A chi si rivolge

• singoli professionisti
• studi di professionisti
• studi legali
• studi di commercialisti
• società di consulenza
•  società che operano nel settore IT

Garanzie incluse

• violazione delle norme sul trattamento dei dati personali
• perdita, distruzione, deterioramento di documenti
• diffamazione
• sanzioni, multe, ammende inflitte ai clienti dell’Assicurato per errori imputabili all’Assicurato stesso
• violazione di Proprietà Intellettuale
• Cyber-squatting
• dolo del dipendente
• colpa grave dell’Assicurato

Caratteristiche tecniche

Per ogni fascia di fatturato massimali da 250.000 fino a 2.000.000.
Per società/professionisti con fatturato superiore a 100.000  anche opzioni di massimale più elevate fino a 3.000.000/5.000.000.
Le franchigie sono parametrate al massimale scelto con un minimo di 500 per sinistro.