Generali Italia co-finanzia la copertura assicurativa dal rischio terremoto scontandola del 50%

Generali Italia ha deciso di fare qualcosa di concreto per la diffusione della copertura rischio terremoto. La compagnia vuole infatti co-partecipare, fin da subito, alla copertura dal rischio terremoto sostenendo il 50% del premio relativo a tale garanzia, sia a favore dei suoi clienti, sia dei nuovi assicurati.

Inoltre sta lavorando al disegno di una nuova e più ampia proposta assicurativa dedicata agli eventi catastrofali che sarà lanciata ad inizio 2017.

“L’Italia è un territorio fragile dove la conformazione geologica e l’inad eguatezza sismica delle costruzioni determinano un elevato rischio. A fronte di questo pericolo reale solo l’1,2% delle abitazioni è coperto da un’assicurazione nonostante la casa rappresenti per le famiglie italiane il più importante, e a volte l’unico, patrimonio” ha commentato Marco Sesana, amministratore delegato di Generali Italia, proseguendo “Con questa iniziativa vogliamo contribuire ad una maggiore diffusione della copertura contro i rischi catastrofali facendo il primo passo per sviluppare una rete di protezione più distribuita e solida su tutto il territorio italiano.”

Nel dettaglio, per i clienti di Generali Italia che possiedono già una polizza casa e decidono di estendere la garanzia anche al terremoto, e per i nuovi clienti che stipulano una polizza a copertura dei rischi dell’abitazione compresa della garanzia terremoto, Generali Italia, per tutti i contratti perfezionati da oggi ed entro il 31 dicembre 2016, sconta del 50% la tariffa della sola garanzia terremoto. Le Stesse condizioni sono estese anche per le coperture assicurative dei Condomini. Lo sconto del 50% resterà valido anche gli anni successivi in caso di tacito rinnovo della polizza.

La Compagnia ha recentemente avviato “Generali Qui per Voi”, un nuovo modello di servizio che si attiva in caso di calamità naturale, per essere immediatamente vicino ai clienti nell’individuare soluzioni concrete, a beneficio della ripresa economica di tutto il territorio colpito dall’evento. In caso di inagibilità delle agenzie e punti operativi, le unità mobili assicurano la piena operatività della squadra sull’area dell’evento.