Fitch: redditività in calo per gli assicuratori vita francesi

L’agenzia di rating internazionale Fitch mantiene un outlook negativo per il settore assicurativo vita francese, dove la redditività operativa è destinata a calare ulteriormente.

Fitch osserva come nel primo semestre dell’anno i profitti delle compagnie vita francesi abbiano risentito dei bassi tassi d’interesse che hanno contribuito ad aumentare il valore delle passività sui contratti a lungo termine, spingendo le compagnie a rafforzare le riserve per anticipare l’eventualità di un periodo prolungato di bassi tassi. Si tratta di un “mood” che non cambierà nel secondo semestre 2016 e che contribuirà a far calare la redditività complessiva del comparto anche nel 2017.

Secondo le previsioni di Fitch, le compagnie taglieranno solo marginalmente i tassi di accredito (sotto il 2,1% in media) nel 2016, per cercare di mantenere i volumi di business. La riduzione non sarà però sufficiente a contrastare il freno imposto alla redditività dai tassi. Fitch valuta positivamente lo spostamento del mix del business dai prodotti tradizionali denominati in euro agli unit-linked.

I prodotti a rendimento garantito, tuttavia, rappresentano ancora in media l’85% dei bilanci delle compagnie assicurative vita francesi, il che rende i loro utili sensibili all’andamento dei tassi d’interesse, per quanto le garanzie sugli investimenti nel mercato francese siano basse rispetto ad altri mercati europei e pari a zero sulla nuova produzione.