Continua il confronto IVASS/Associazioni dei consumatori

Le iniziative realizzate da IVASS a seguito degli incontri periodici con le associazioni dei consumatori, il tacito rinnovo delle polizze abbinate ai contratti r.c. auto e le polizze collegate alle forniture di energia e gas. Sono i temi al centro dell’incontro tenutosi mercoledì tra IVASS e le associazioni dei consumatori (Adiconsum, Assoconsum, Assoutenti, Centro Tutela Consumatori e Utenti e Federconsumatori).

Le Associazioni hanno apprezzato molto gli interventi di IVASS volti a dare un maggiore impulso alla conciliazione paritetica  e a sostenere i beneficiari delle polizze vita i cui importi sono stati devoluti al Fondo “Rapporti dormienti” garantendo la massima pubblicità all’iniziativa dei rimborsi.

IVASS ha informato le Associazioni che è stato costituito un tavolo tecnico con AGCM e MISE per affrontare i problemi legati alla r.c. auto con l’obiettivo di: rimuovere gli ostacoli alla concorrenza, accrescere l’efficienza produttiva, creare le condizioni per una riduzione strutturale dei prezzi delle polizze.

E’ stato ricordato il protocollo d’intesa siglato lo scorso agosto tra IVASS e AGCM volto a rafforzare la cooperazione tra le due Autorità per affrontare profili di criticità nel mercato della r.c. auto e definire questioni riguardanti la tutela del consumatore.

Resta alta l’attenzione sulle polizze connesse a mutui e finanziamenti. IVASS ha fatto presente che, anche sulla base delle risultanze di una indagine di mistery shopping svolta da Altroconsumo presso alcune banche e inviata a IVASS, sono stati svolti accertamenti ispettivi presso una banca per verificare le pratiche di vendita e che altri accertamenti stanno per essere avviati.

IVASS e Associazioni hanno convenuto sul fatto che i contratti abbinati al contratto r.c. auto

sono stipulati dal consumatore per gestire in modo unitario le proprie coperture assicurative, quindi al venir meno del contratto r.c. auto, il consumatore è convinto che si estinguano anche i contratti collegati. IVASS ha fatto già interventi sulle imprese per evitare una formale disdetta da parte dei consumatore per le coperture abbinate e sta valutando un intervento di sistema.

Per quanto riguarda le polizze collegate ai contratti di fornitura di energia e gas, IVASS ha fatto presente di aver ricevuto segnalazioni dalle quali emerge che il consumatore spesso ignora l’esistenza delle coperture, pertanto sta avviando un’indagine conoscitiva sul tema.

Il prossimo incontro è stato fissato il 15 gennaio 2014 per affrontare tematiche relative all’assistenza alla clientela da parte delle reti di vendita. E’ stato convenuto di invitare anche le principali Associazioni di categoria degli intermediari assicurativi per un sul tema con tutte le parti interessate.