Il mercato del lavoro nel settore assicurativo

La situazione del mercato del lavoro e le tendenze del 2022 secondo Jooble

Negli ultimi due anni è certamente diventato piuttosto complesso fare delle previsioni sullo sviluppo del mercato di lavoro. La pandemia e la crisi economica hanno cambiato significativamente la situazione e hanno stabilito delle nuove tendenze nelle questioni occupazionali.

Piano piano il mondo ha iniziato a riprendersi da uno shock, ma ne è seguito un altro. L’aggressione russa contro l’Ucraina, iniziata a febbraio del 2022, ha avuto un impatto forte sulla situazione del mercato di lavoro, sebbene, secondo l’OCSE a maggio il tasso di disoccupazione tra i paesi membri della UE (Italia compresa) si sia stabilizzato al 5,0% (che è l’indicatore più basso dal 2001). Ora è difficile per gli esperti prevedere se la situazione continuerà ad essere così incoraggiante in futuro.

Il mercato di lavoro e il settore assicurativo

Il settore assicurativo è stato sicuramente molto condizionato dalla pandemia, in particolare abbiamo potuto osservare un forte aumento delle richieste di assicurazioni vita e salute, anche correlate al COVID-19.

D’altra parte, il calo dell’uso delle auto e, di conseguenza, la riduzione degli incidenti e degli infortuni, sono fenomeni che hanno bilanciato la situazione del mercato assicurativo italiano. È importante considerare la differenza tra le strategie per le aziende assicurative che fanno l’assicurazione della vita e quelle che non lo fanno.

In questo approfondimento prendiamo i considerazione le Compagnie che operano nel ramo Vita.

I fattori che aiutano il settore assicurativo a rimanere redditizio

Sospensione del pagamento dei dividendiSecondo l’OCSE, nella seconda metà del 2020 le aziende assicurative sono state in grado di aumentare i propri profitti nonostante la pandemia. In particolare, ciò è avvenuto grazie alla ovvia prosecuzione del pagamento dei premi e ai dividendi precedenti. Inoltre, L’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni (Eiopa) ha raccomandato alle Compagnie di sospendere temporaneamente tutte le distribuzioni di dividendi e gli acquisti di azioni, volti a premiare gli azionisti. Lo scopo di tali misure era proprio quello di garantire un livello elevato di fondi propri, per poter proteggere gli assicurati e compensare le potenziali perdite nel corso del 2020.

Coinvolgimento attivo degli strumenti finanziari

Un altro fattore che ha supportato le Compagnie nell’affrontare la fase più acuta della pandemia è stato il coinvolgimento attivo di vari strumenti finanziari. Ad esempio, le obbligazioni. Le obbligazioni sono considerate non solo un titolo negoziabile stabile, ma anche una fonte di reddito da investimento per le aziende assicurative. Secondo l’OCSE, in media tra i paesi membri della UE, le Compagnie impegnate sul Ramo Vita hanno speso circa il 55% dei loro fondi in obbligazioni, cambiali e altri titoli.

Riorganizzazione del capitale

Un’altra tendenza riscontrabile durante la pandemia e nel periodo post-Covid è stata la riorganizzazione dei capitali nel settore assicurativo. Ciò significa che molte realtà hanno fatto ricorso alle fusioni (anche in giurisdizioni diverse). Ciò ha consentito loro non solo di rimanere a galla, ma anche di reindirizzare i propri fondi a bisogni urgenti.

Impatto sul mercato di lavoro

In che modo la politica finanziaria delle Compagnie è direttamente collegata al mercato del lavoro in ambito assicurativo?

Certamente le scelte finanziarie stanno determinando il livello di occupazione nel settore. Nonostante il costante aumento degli oneri per il sistema assicurativo, le Compagnie sono strutturate per farne fronte e possono garantire non solo un servizio di alta qualità, ma anche stipendi e benefit competitivi per i propri dipendenti. Il mercato del lavoro nel settore assicurativo rimane stabile e continua a svilupparsi. Le Compagnie hanno bisogno di risorse umane preparate e capaci, quindi se state cercando le offerte di lavoro per esperti assicurativi ne potete trovare tante che vi interesseranno.

Inoltre, le Compagnie sono interessate a una cooperazione attiva con gli esperti finanziari. Per coloro i quali posseggono la formazione e l’esperienza necessarie, il settore assicurativo rappresenta una delle possibili opzioni di lavoro.

Come si può notare il mercato di servizi assicurativi resta promettente e sempre in cerca di specialisti qualificati.

 

Informazione fornita da Jooble